Costa: “Stop al carbone a Tvn entro il 2025”

0
676

CIVITAVECCHIA – “Torre Valdaliga Nord chiuderà la sua produzione a carbone entro il 31 dicembre 2025”. Questo l’annuncio più significativo del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, intervenuto stamane a Civitavecchia per illustrare all’Aula Pucci le iniziative del Ministero per la lotta all’inquinamento del mare e la sostenibilità delle attività portuali e marittime, tra cui anche le Linee guida per i documenti energetico-ambientali dei sistemi portuali, di stretto interesse per la nostra città. Non solo. Il Ministro, deciso a concretizzare il percorso avviato dall’Amministrazione Cozzolino, ha anche annunciato la riapertura dell’Aia a Tvn.

L’obiettivo, nel suo contesto generale, è quello di ridurre il pesantissimo impatto ambientale dei traffici portuali e della servitù energetica nel territorio, attraverso l’adozione di scelte più sostenibili a cominciare dall’utilizzo dei combustibili. Una strada indispensabile, soprattutto per un territorio già duramente provato come quello di Civitavecchia, come sottolineato dallo stesso Costa, e da tanti anni auspicato.

Anche se agli annunci si attendono ora riscontri concreti, se è vero che una “exit strategy” per Tvn non è stata ancora delineata e ancora non è delineato il futuro dell’impianto Enel così come della stessa azienda energetica in città.

E proprio risposte concrete sono quelle che hanno invocato a gran voce i manifestanti riunitisi all’esterno dell’Aula Pucci, sul parcheggio della trincea ferroviaria, per contestare il Ministro e le politiche del governo gialloverde. Una iniziativa promossa da varie sigle ambientaliste e da forze politiche della sinistra cittadina, anche se non molto numerose, che sono riuscite tuttavia ad essere ricevute in delegazione dallo stesso Ministro (se ne parla a parte).

(foto di Francesco Pierucci)

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY