“Confusione a Cinque Stelle”

0
178

CIVITAVECCHIA – Se dovesse rivelarsi vera l’indiscrezione che il Sindaco Cozzolino si sia recato all’Enel, con il cappello in mano, per chiedere un contributo di 4 milioni annui , indispensabili per salvare il Bilancio Comunale dal default, il minimo che si potrebbe dire è che la Giunta Grillina è caduta in una profondissima confusione.
Da un lato, infatti, appena qualche settimana fa ha annunciato di voler uscire dal Consorzio di Gestione dell’Osservatorio Ambientale, proprio perché pagato dall’Enel. Dall’altro si appresta ad accettare un ingente contributo dall’Ente Elettrico per far quadrare i conti, pesantemente in rosso, a causa del proprio immobilismo amministrativo.
I soldi dell’Enel, insomma, certe volte sono sporchi, certe altre “benedetti”.
Erano assai sporchi quando li prendeva la Giunta precedente, tanto da diventare uno dei leit motiv della campagna elettorale proprio la solenne promessa di non prenderli mai . Ed era scorretto, persino illegale usarli per “attappare i buchi” del Bilancio. Ed ora, invece?
Vedremo in quali acrobazie logiche si cimenteranno i supporter di Cozzolino per spiegare quali differenze ci siano tra questa operazione del Sindaco e quelle analoghe dei suoi predecessori. E vedremo, anche, cosa diranno gli ambientalisti duri e puri, nemici giurati del Carbone ed oggi saldamente assisi nella “stanza dei bottoni”.
Ed anche tutti quelli che, talvolta in buona fede, si sono alleati o semplicemente hanno concesso fiducia al M5S, contribuendo a trascinare Civitavecchia in un salto nel buio. Naturalmente sempre se la voce che gira al Pincio dovesse essere confermata.

Segreteria del Partito Democratico di Civitavecchia

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY