Civitavecchia c’è: “D’Antò inefficiente e incompetente, deve dimettersi”

0
328

CIVITAVECCHIA – “Civitavecchia c’è” boccia l’Assessore alla Cultura e al Commercio Enzo D’Antò, sul cui operato l’associazione politica esprime un netto dissenso, tanto da chiederne le dimissioni.
“Lo avevamo conosciuto nel passato, durante le fasi preelettorali – affermano da Civitavecchia c’è – come persona attenta con la quale sembrava si potessero condividere idee e progetti inerenti il rilancio e lo sviluppo di attività locali. Purtroppo attualmente siamo costretti a costatare che una volta assunto l’incarico istituzionale il Suo comportamento è stato tutt’altro. Lo avevamo giudicato inefficiente sulle questioni riguardanti le attività e le strutture del Mercato, non preparato e ‘leggero’ nella organizzazione dei mercatini e nella assegnazione degli spazi pubblici, molto predisposto alla apertura di un altro grande Centro Commerciale in zona Fiumaretta senza minimamente riflettere sugli effetti negativi che potrebbero esserci sul commercio locale, incompetente sul Teatro Traiano con il peggioramento del la qualità della gestione conseguente alla diminuzione dei costi per il Comune ma non per gli utenti”.
“Infine e non ultimo – proseguono dall’associazione – la evidente carente conoscenza delle vere tradizioni popolari della Città, tanto da non limitare, anzi ad organizzare nella serata delle Pastorelle del 23 Dicembre una manifestazione di canti e suoni ad altissimo volume, in netta contrapposizione con l’atmosfera natalizia storicamente importante per i Civitavecchiesi.
“Alla luce di quanto sopra esposto – concludono – riteniamo che il Sig. D’Antò, forse per il peso del doppio incarico, oppure per la mancanza di attitudine vista la disconoscenza nel campo specifico, non sia più in grado di svolgere le mansioni di Assessore e pertanto ne chiediamo le Sue dimissioni”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY