“Assunzioni clientelari alla Asl”

0
161

aslCIVITAVECCHIA – E’ un attacco durissimo quello che l’Udc lancia all’indirizzo della   Asl Rm F, nei confronti della cui dirigenza il Presidente Pietro Messina e l’Assessore Gino Vinaccia formulano accuse dirette e cirostanziate: “La mancata realizzazione, nei tempi annunciati dalla stessa direzione, dei lavori di ristrutturazione all’Ospedale San Paolo, con grave disagio per i pazienti, il clima di conflittualità con gli operatori sanitari, verso i quali si sono tenuti e si continuano a tenere comportamenti vessatori e linguaggi inadeguati e più in generale la mancata progressione di quell’azione di potenziamento dell’assistenza sanitaria precedentemente avviata, sono solo alcuni degli elementi più evidenti dell’insufficienza e dell’inefficacia dell’attuale gestione” esordiscono i due esponenti dell’Udc che parlano poi senza mezzi termini di assunzioni clientelari. “A ciò – proseguono infatti – si aggiunge la ben nota connotazione politica e la piena accondiscendenza che la stessa dirigenza ha assunto, sin dal suo insediamento, nei confronti di un ben noto sponsor e referente politico. In tal senso, una ulteriore ed indiscutibile prova di questa nefasta influenza sulla sanità è testimoniata dal recentissimo incarico, proprio a ridosso dei giorni di Ferragosto, dato da questa direzione ad un fedelissimo del “puparo” locale di cui sopra. Fedelissimo che la precedente direzione voleva invece licenziare ed al quale la stessa ritenne opportuno comunque non rinnovare l’incarico. E così, mentre Squarcione giustifica, con la mancanza di fondi, la sostituzione di medici ed infermieri, mentre si riducono i servizi per i pazienti, mentre si fermano i lavori perché mancano le risorse, non si ha alcun  ritegno ad assumere senza alcuna selezione e ad uno stipendio mensile di circa 6.000 euro, un amico del “potente” manovratore della sanità locale. Tutto ciò è indecente, soprattutto perché avviene sulla pelle dei pazienti e sulle tasche di cittadini che vorrebbero invece che i loro soldi fossero spesi per la tutela della propria salute e non per l’esercizio del più basso clientelismo”.
“Di tutto ciò – concludono Messina e Di Gennaro – sarà nostra cura informare la Presidente della Giunta Regionale on. Polverini, unitamente al Vice Presidente della Giunta Regionale on. Ciocchetti, perché la stessa Regione possa offrire, nel più breve tempo possibile, ai cittadini di questo territorio una alternativa più valida, più attenta ai bisogni della comunità locale ma soprattutto meno disponibile a sostenere gli interessi del signorotto di turno”.

SHARE

NO COMMENTS