“Anche Napoli, Bari e Taranto si associano a Civitavecchia nella lotta all’inquinamento”

0
176

CIVITAVECCHIA – Ho appreso con piacere che oggi anche il Consiglio Comunale di Napoli ha approvato, per giunta all’unanimità, un ordine del giorno con il quale si associa al Consiglio Comunale di Civitavecchia e lo sostiene nella sua richiesta al governo di promuovere l’istituzione di un’Area di Controllo delle Emissioni navali (ECA) nel Mediterraneo. Ad oggi lo stesso provvedimento è stato discusso e votato in diverse città portuali, tra cui Bari, Ravenna, Taranto, Ancona, Piombino, Villa San giovanni, Portoferraio, Savona e La Spezia. C’è da sottolineare che il Comune di Civitavecchia non si è limitato a fare da promotore di tale istanza, maturata assieme ad associazioni ambientaliste sparse in tutta Europa del calibro di NABU e Cittadini per l’Aria, ma l’ha anche portata al Ministro dell’Ambiente Costa incontrandolo di persona prima dell’estate e adesso questa ed altre proposte sono al vaglio della segreteria tecnica del Ministro, con la quale abbiamo teso un filo diretto. Sempre riguardo la stessa tematica è notizia di circa un mese fa che la proposta del Consiglio Comunale di Civitavecchia di inserire nel Piano di Risanamento della Qualità dell’Aria misure per prevenire l’inquinamento navale è stata annunciata in Consiglio Regionale ed assegnata alle commissioni competenti, passo già compiuto dalla prima amministrazione Zingaretti ma che tuttavia poi si risolse in un nulla di fatto. Inutile dire che è forte l’aspettativa da parte della cittadinanza e che stavolta si debbano avere risposte concrete dai soggetti competenti con i quali il Comune sta collaborando e che sta sollecitando da anni.

Dario MendittoPresidente del Consiglio Comunale

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY