Altre adesioni alla “Marcia delle donne e degli uomini scalzi”

0
133

CIVITAVECCHIA – Si registrano ulteriori adesioni alla “Marcia delle donne e degli uomini scalzi”, organizzata a Civitavecchia per venerdì 11 settembre a sostegno dei migranti. All’iniziativa hanno infatti annunciato la loro adesione anche l’Usb Civitavecchia e Il Comitato L’Altra Europa – Sud Etruria.
“Questa marcia delle donne e degli uomini scalzi – si legge in una nota dell’Usb – rappresenta un significativo e concreto segnale rivolto alla cittadinanza affinché si affermino sempre più nella coscienza collettiva sentimenti di accoglienza, solidarietà, tolleranza”.
“Non possiamo stare a guardare e rimanere inerti di fronte alla tragedia dei profughi e migranti che ogni giorno muoiono fuggendo dalle guerre, dalla fame, dalle persecuzioni – dichiarano invece dal Comitato L’Altra Europa – Cercano in Europa la possibilità di vivere degnamente, ma l’Europa fortezza ha chiuso le porte e ha alzato muri nel tentativo vano di respingerli alle frontiere. Esiste però un’altra Europa che in questi giorni si sta mobilitando per assistere, accogliere, solidarizzare, chiedere ai governi di aprire le porte, di adottare misure urgenti per creare un corridoio umanitario, la chiusura di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti, la sospensione del Trattato di Dublino. Marciamo a fianco dei nostri fratelli e sorelle scalzi perché non ci facciamo spaventare da chi fomenta l’odio razziale e la xenofobia, ma lottiamo per costruire una convivenza pacifica, solidale e degna per tutte e tutti”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY