Agila plaude alla vendita dei pacchetti turistici per Civitavecchia sulle navi da crociera

0
182

CIVITAVECCHIA – L’Associazione Nazionale di Guide e Accompagnatori Turistici Agilo, che ha sede a Civitavecchia, esprime il proprio apprezzamento per le iniziative poste in essere dall’Amministrazione comunale per favorire lo sviluppo turistico della città.
“La vendita di pacchetti turistici riguardanti Civitavecchia sulle navi da crociera è un passo importante per intercettare le migliaia di crocieristi che rimangono in città, spesso non sapendo cosa fare, e favorire l’occupazione dei professionisti da noi rappresentati e lo sviluppo del tessuto economico e sociale di Civitavecchia offrendo escursioni in città – afferma la Presidente nazionale di Agila Paola Di Giovanni – Allo stesso tempo ricordiamo all’Amministrazione che in passato taluni Tour Operator che avevano provato ad offrire escursioni in città lo hanno fatto utilizzando personale privo di qualunque abilitazione oppure non in possesso dell’abilitazione necessaria, sottopagandolo. Questo non ha permesso l’offerta di servizi di qualità con il risultato di far perdere interesse alla scoperta della città ed ha trovato l’opposizione della nostra associazione che ha come obiettivo la qualità dei servizi offerti e la tutela dei professionisti rappresentati”.
“Vogliamo ricordare e sollecitare l’Amministrazione – prosegue – a dare mandato alla Polizia Locale, incaricata, come forza di polizia, dei controlli sull’abusivismo, di effettuare controlli sul personale utilizzato sollecitando i tour operator a rispettare la legge e i professionisti con cui andranno a collaborare. La nostra Associazione è a disposizione, come già in passato, per offrire alla Polizia Locale collaborazione e informazioni al riguardo e anche per la predisposizione di un tavolo sul turismo che metta in contatto tutte le realtà interessate. Continueremo comunque a vigilare”.
“Cogliamo anche l’occasione – conclude Paola Di Giovanni – per affermare che uno sviluppo del turismo a Civitavecchia non può prescindere da una completa offerta di servizi pubblici, dai taxi in città alle linee di bus pubblici che colleghino il porto e il sito archeologico delle Terme taurine, vero gioiello a disposizione della città. Consapevoli delle difficoltà economiche in cui versano le casse comunali, come quelle di tutte le realtà turistiche, aspettiamo con fiducia che almeno uno dei nuovi bus in arrivo colleghi direttamente Porto e Terme senza attraversare interi quartieri in un viaggio dantesco e con maggiore frequenza di quella attuale”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY