Francia: riconosciuto il diritto di un individuo intersessuale, né uomo né donna

0
222

Per la prima volta in Europa, la giustizia francese ha riconosciuto il diritto di un individuo intersessuale. Da oggi le persone con caratteri sessuali secondari non definibili come esclusivamente maschili o femminili potranno scrivere nel proprio stato civile la menzione “sesso neutro”. Cioè quelle persone i cui cromosomi sessuali, i genitali e/o i caratteri sessuali secondari non sono definibili come esclusivamente maschili o femminili. La sentenza del Tribunale civile di Tours, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, risale al 20 agosto scorso, ma solo oggi è stata rivelata dai media francesi. “Il caso riguarda una persona di 64 anni che è nata con una ‘vagina rudimentale’. Secondo il suo medico, quest’uomo dotato di un ‘micro-pene’ era sprovvisto però dei testicoli. Alla nascita è stato subito indicato come di sesso maschile. Solo che non era del tutto vero e lui ne ha sofferto moltissimo. La giustizia francese riconosce dunque per la prima volta il diritto di una persona ad uscire dal sistema binario maschile-femminile. Il comune di Tours dovrà ora modificare il suo atto di nascita”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY