D302
13:56:09 @580 [SwBT]
Gio. 30 Ottobtre 2014
giuliarodano

La laurea? Adesso si compra su internet!

Prosegue l’inchiesta di Centumcellae news sulle università on line. Clamorosa l’offerta proposta dall’azienda “Instant degrees”

Valeria

CIVITAVECCHIA - Ora la laurea si può acquistare on line, senza sostenere neanche un esame! Non bisogna neanche più fingere di sostenere esami pilotati!
Basta cliccare sul sito www.instantdegrees.com, scegliere il tipo di titolo accademico che si desidera comprare e procedere pagando tramite carta di credito, proprio come si fa con i voli law cost.
I prezzi vanno dai 120 dollari per una laurea di primo livello ai 210 dollari per un dottorato di ricerca. Ci sono, naturalmente, anche dei pacchetti convenienti: se si acquistano più titoli, si possono ottenere degli sconti, proprio come nelle promozioni dei supermercati! Inoltre, con una minima percentuale aggiuntiva, si può anche avere un bel titolo di una interessante tesi di laurea da esibire ai colloqui di lavoro, senza neanche sforzarsi di trovare un argomento: pensa a tutto l’azienda “Instant degrees”!
La parte più “divertente” del sito, però, è certamente quella in cui si assicura l’acquirente della totale liceità della compravendita e della serietà dell’azienda, che opera nel settore dal 2001.
Come può accadere tutto ciò? Cercando bene nel sito, si trova la spiegazione dell’inghippo giuridico utilizzato per far sì che l’acquisto risulti legale. L’escamotage è fornito dal fatto che negli Stati Uniti (dato che si tratta di un sito americano) è permesso convertire in titoli accademici gli anni di esperienza lavorativa in un determinato settore. Purtroppo, però, l’argomento è di grande attualità anche in Europa, date le nuove normative che permettono di riconoscere i crediti universitari in base all’esperienza sul campo: non è precisamente la stessa cosa, ma è molto simile, perché anche da noi, sebbene non si regali tutta la laurea, si arriverà a poter riconoscere anche i ¾ dei crediti!
Ad esempio, tornando al sito esaminato, ad una laurea di primo livello corrispondono due anni di lavoro, ad un master quattro anni e ad un dottorato sei anni.
Ma quali professioni ne danno la possibilità? Per essere chiari, come si può aver fatto due anni l’avvocato senza la laurea in giurisprudenza o sei anni il commercialista senza la laurea in economia? Ovviamente non è possibile che ciò avvenga, dunque, non è ben chiaro a chi tali proposte siano risolve. Con tutta probabilità, si può ritenere che i destinatari, i quali “per puro caso” non sono specificati nel sito, siano tutti coloro che possono autocertificare di aver svolto una professione anche lontanamente simile a quella di un dipendente, ad esempio, di uno studio legale, per acquistare la laurea desiderata. In effetti, per inoltrare la richiesta, non è necessario allegare alcun certificato del datore di lavoro, di curriculum neanche l’ombra, ma basta una propria dichiarazione sulla professione svolta e sul periodo di tempo durante il quale la si è svolta. E quali controlli sono effettuati? Non se ne parla nel sito e sorge più di un dubbio, dato che i tempi di spedizione del titolo accademico sono estremamente brevi.
Dato il quantitativo delle esportazioni statunitensi in Europa, è molto preoccupante l’arrivo anche da noi di tali metodi di “studio”: il declino della civiltà occidentale assume molte forme, tra cui quello di un imbarbarimento della cultura e queste vendite sembrano davvero un sintomo di questo. Già la frammentazione degli esami universitari in molti atenei sta portando verso l’americanizzazione delle lauree, intesa nel senso peggiore del termine: nell’avere titoli senza valore, nello spezzettamento delle lauree, che si moltiplicano in continuazione, come degli esami, e nel considerare meno furbo chi nello studio investe troppo tempo e troppe energie.
Probabilmente non si tratta solo di un servizio per megalomani che aspirano solamente a sentirsi chiamare dottore (o addirittura professore, se si spende qualcosa in più!), ma di un servizio che offre molto di più: una certificazione con tanto di università affiliata che ci mette il nome. Nel sito non si parla dell’uso che di tali titoli si può fare: è una laurea che conta davvero?
Se sì, non resterebbe che consigliare ai nostri studenti di liceo di non buttare via il proprio tempo a scegliere università, facoltà e tediosi piani di studio!
Come dice lo slogan della nostra azienda: “Cosa aspettate? Compratevi la laurea”!




Centumcellae.it

Quotidiano e portale telematico
reg. Trib. di Civitavecchia n° 3/2000
del 14 settembre 2000
E-Mail: info@centumcellae.it
Centumcellae.it
Leggi le nostre notizie con il formato RSS