Terremoto, recuperate nuove opere d’arte

0
206

ROMA – Le squadre del MiBACT, con la collaborazione dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale, con il corpo forestale e i volontari della protezione civile, hanno recuperato diversi beni storici e artistici dalle località di Colli e di Scai, frazioni di Amatrice.
In particolare dalla chiesa di San Sebastiano a Scai sono stati recuperati la Sacra Famiglia e la Trinità donato dalla popolazione nel 1705, il Sant’Antonio Abate, l’Immacolata Concezione, due dipinti di San Pietro e di San Paolo Apostolo, il tabernacolo ligneo di fine ‘500, le due lampade pensili (sec XX), la statua di Sant’Emidio, la campanella di bronzo, la statua lignea della Madonna della Candelora con Bambino del sec XVIII e otto stazioni della Via Crucis. Dalla Chiesa di Santa Maria di Colli sono state recuperate tre tele: la Madonna con Bambino e S. Antonio, le Anime Purganti, la Madonna e S. Emidio, l’Annunciazione e la campanella.
Tutti i beni sono stati ricoverati presso il deposito di Cittaducale. (foto di Pino Zicarelli tratta dal sito www.beniculturali.it)

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY