Martedì prossimo la scelta della Capitale Italiana della Cultura 2016

0
339

ROMA – C’è molta attesa, per ovvii motivi, da parte delle dieci città finaliste, alcune delle quali (Aquileia, Ercolano, Mantova, Pisa) sono anche Sito Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità nella Lista dei Beni Culturali, per la decisione della speciale Giuria di Selezione presieduta dal prof. Marco Cammelli (professore emerito dell’Università di Bologna che vanta uno straordinario “chilometrico” curriculum) che comunicherà martedì prossimo 27 ottobre al Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini quale sarà la Capitale italiana della Cultura per l’anno 2016. La designazione avverrà nel pomeriggio a Roma in via del Collegio Romano presso il Salone del Consiglio Nazionale del MiBACT. Questa la lista delle 10 (tutte meritevolissime e veramente da sempre molto impegnate in ambito culturale -ndr) città rimaste in lizza: Aquileia, Como, Ercolano, Mantova, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto,Taranto e Terni. L’evento è previsto per le ore 17,00 ed è aperto alla stampa accreditata. Vogliamo ricordare che per l’anno in corso tale titolo è appannaggio di Ravenna e che Matera sarà la Capitale Europea della Cultura per il 2019. Si tratta di un titolo di grande prestigio che si può anche immaginare possa indurre un ulteriore flusso turistico di buon livello pure in ambito internazionale (con tutto l’indotto annesso) alla città che sarà insignita di tale onore, ciò anche in considerazione del fatto che all’estero l’Italia è considerata la “culla” della Cultura internazionale e molti tour operator sono già pronti ad inserire la città vincitrice nei loro programmi di visita al nostro Paese che, non dimentichiamo, è prossimo ad ospitare il Giubileo un evento di portata assolutamente mondiale.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY