Di nuovo l’alta pressione, ma giovedì arriva un’altra perturbazione

0
162

Una settimana quella appena trascorsa che ha visto l’Italia divisa in due: caldo e poca pioggia al nord, temporali, piogge e nubifragi al centro sud, in particolare sul versante adriatico. Particolarmente colpito dal maltempo il foggiano dove sono esondati diversi corsi d’acqua che hanno causato ingenti danni all’agricoltura e dove è affogata anche una persona. A Roma invece venerdì scorso un rapido temporale, carico d’elettricità, ha fulminato due persone, di cui una in gravissime condizioni. Vediamo ora cosa ci dobbiamo aspettare dalla settimana entrante.

Previsioni dall’11 al 18 settembre 2016

Il maltempo che per diversi giorni ha flagellato il sud e in particolare le regioni del versante adriatico, finalmente comincia a lasciare la nostra penisola per portarsi tra la Grecia e la Turchia settentrionale.
Lunedì tuttavia ancora qualche residua pioggia sulle estreme regioni meridionali e qualche temporale sull’Appennino calabro lucano. Martedì netto miglioramento ovunque, quindi torna il Sole anche nelle zone colpite dai nubifragi come il foggiano. Caldo ancora al nord e temperature in leggero aumento su tutte le regioni del versante tirrenico, stazionarie sul versante adriatico. All’inizio della settimana sono possibili “fugaci” temporali estivi lungo l’arco alpino centro orientale e lungo tutta la dorsale appenninica. L’alta pressione fino a metà settimana dovrebbe dare un po’ di tregua quasi ovunque.
Poi, però, la situazione meteo dovrebbe cambiare a causa dell’ingresso di una nuova perturbazione che inizialmente interesserà le regioni settentrionali per portarsi successivamente al centro e al sud. A partire da giovedì forti piogge sul versante tirrenico cominciando dalla Liguria, il Piemonte e poi lungo le regioni tirreniche, Sardegna compresa. Piogge anche sulle regioni meridionali versante tirrenico già a cominciare dalla sera di giovedì. Questa volta il versante nord orientale e le regioni adriatiche subiranno gli effetti della nuova perturbazione in maniera molto ridotta, invece il maltempo continuerà ad infierire sulle regioni tirreniche centro settentrionali. Le temperature fino a mercoledì ancora leggermente superiori alla media stagionale al nord e sulle regioni tirreniche. Stazionarie altrove. I mari poco mossi a parte localmente mossi.
Per il week end si prevede ancora una certa instabilità meteo sul settore nord occidentale e su parte delle regioni centrali versante tirrenico. In netto miglioramento invece la situazione sulle restanti regioni. Le temperature, a partire da venerdì, quasi ovunque leggermente inferiori alla media stagionale. I mari a partire da giovedì, soprattutto quelli Ligure e Tirreno, con moto ondoso in aumento. (a cura di Accademia Kronos)

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY