Mazzola vs Cozzolino: “Non si possono cambiare le prescrizioni Via per un solo Comune”

0
182

TARQUINIA – Non ha per nulla gradito la richiesta di modifica delle prescrizioni Via per Tvn, da parte del Comune di Civitavecchia, il Sindaco di Tarquinia e Presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola, che ha inviato una lettera di formale protesta al Ministero dell’Ambiente, alla Regione Lazio e all’Enel.
“Ogni modifica delle prescrizioni VIA non riguarda un solo Comune – afferma Mazzola –  ma interessa tutti i territori che hanno firmato l’accordo quadro del 2008 (relativo alle iniziative per la tutela della salute, dell’ambiente e lo sviluppo del territorio) e che hanno ripercussioni dovute alla presenza dell’impianto. Ho già parlato con gli altri colleghi sindaci e tutti sono d’accordo nel non permettere che un atto, come la VIA, possa essere discusso e approvato a vantaggio di un solo componente del tavolo di concertazione istituito nell’accordo quadro del 2008. Protesteremo con tutte le nostre forze e in ogni sede deputata. Il Comune di Civitavecchia ha forse trovato un modo efficace per non parlare di ‘compensazioni’? L’Amministrazione, per avere la coscienza pulita, usa questo escamotage per ottenere fondi da Enel e rimettere a posto la città?”

Ma la risposta di Cozzolino, al vetriolo, non si fa attendere: “Rimango allibito dalle parole del Sindaco di Tarquinia, nonchè presidente della Provincia di Viterbo, Mauro Mazzola, che forse troppo impegnato con la sua attività lavorativa presso la cooperativa ‘Mille e una Notte’ non riesce ad informarsi bene su queste vicende. Il Sindaco Mazzola ignora che la Valutazione Impatto Ambientale (VIA) è del 2003 e non del 2008: il Sindaco ignora le differenze fra l’accordo quadro del 2008 e le prescrizioni VIA del 2003 e ignora anche quali siano le prescrizioni che saranno sostituite. Inoltre mi chiedo: dove era il Sindaco Mazzola quando il mio predecessore e suo collega di partito proponeva di monetizzare le prescrizioni VIA in cambio di 10 milioni di euro? Dove era quando il sucitato chiedeva la modifica delle prescrizioni VIA sostituendo ad opere irrealizzabili altre altrettanto irrealizzabili? Il Sindaco Mazzola invece di straparlare di un argomento che è evidente che non conosce, farebbe bene a studiarsi le normative perchè è decisamente grave che un Sindaco non abbia idea delle differenze che ci sono fra prescrizioni VIA e accordo quadro: un po’ di sano studio gli eviterebbe queste clamorose figuracce”.
Rincara la dose l’assessore all’Ambiente Alessandro Manuedda: “Particolarmente grave e imbarazzante è il fatto che il Sindaco Mazzola parli anche in qualità di presidente della Provincia di Viterbo. Non ricorda, o finge di non ricordare, il Sindaco Mazzola che la Provincia di Viterbo proprio per rimarcare la propria contrarietà alla riconversione a carbone della centrale di TVN non sottoscrisse l’accordo quadro del 2008, al contrario dei sindaci firmatari, tra cui proprio lui, che in quella tristissima occasione per il territorio si arrogarono il diritto di rimangiarsi la contrarietà al carbone in faccia ai cittadini da loro amministrati in cambio della prospettiva di chiudere accordi economici che portarono svariati milioni di euro nei bilanci dei rispettivi Comuni”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY