In tre mesi la Finanza recupera 363.000 euro di tributi evasi

0
180

CIVITAVECCHIA – Recuperati oltre 363.000 euro di tributi evasi, 800 soggetti verbalizzati e 551 violazioni riscontrate, 10 persone denunciate a piede libero e 6 denunce contro ignoti. E’ questa, in sintesi, l’attività operativa condotta dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Civitavecchia, nel periodo da giugno a settembre 2015 sul territorio regionale e sulla costa laziale.
I finanzieri della Stazione Navale di Civitavecchia, della Sezione Aerea di Pratica di Mare e delle Sezioni Operative Navali di Gaeta, Anzio e Lido di Ostia hanno intensificato i controlli in concomitanza della bella stagione e del maggior traffico turistico nelle acque territoriali, per fini di polizia doganale, ambientale e demaniale, oltreché per fini di polizia tributaria.
In materia di IMU sono state riscontrate sul litorale 22 violazioni, per una imposta evasa pari a 142.000 euro, sono state riscontrate 51 violazioni in materia di abbonamenti radio/tv e concessioni governative per una imposta evasa di 12.000 euro. Inoltre sono stati trovati 8 lavoratori in nero, 1 lavoratore irregolare e 4 casi di omessa dichiarazione di rapporto di lavoro instaurato. Sono state riscontrate 39 violazioni in materia di pesca e 15 violazioni in materia ambientale con la denuncia all’A.G. di 6 responsabili.
In materia di tassa annuale sulle unità da diporto sono state riscontrate 47 violazioni e recuperati 61.000 euro di imposte evase, mentre per gli aeromobili sono stati effettuati 11 controlli di cui 1 irregolare per mancato pagamento della tassa, 4 soggetti che hanno provveduto al ravvedimento operoso a seguito dell’inizio del controllo e 6 soggetti che invece avevano regolarmente adempiuto all’onere.
Nel settore demaniale sono stati recuperati 139.000 euro per canoni di concessione evasi e sono state riscontrate 6 violazioni per abusiva occupazione del demanio marittimo e per l’inosservanza delle disposizioni dell’Autorità Marittima.
Oltre ai tributi evasi sono state comminate, in totale nei quattro mesi estivi, circa 124.000 euro di pene pecuniarie minime.
I controlli ambientali del R.O.AN. di Civitavecchia sono avvenuti anche in alto mare, per mezzo delle unità navali maggiori e degli elicotteri, in esecuzione dell’accordo tra G.di F. e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per la vigilanza antinquinamento della Zona di Protezione Ecologica del Tirreno Centrale.
Infine il Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia, con un proprio elicottero e relativo equipaggio, contribuirà nei mesi di ottobre e novembre all’attività di pattugliamento marittimo antimmigrazione a Lampedusa nell’ambito del dispositivo Frontex.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY