Il Codacons a Santoriello: “Attenzione a Hcs e Tasi”

0
372

“La presente è per esprimerle –in qualità di rappresentante dell’Associazione scrivente– la gratitudine dei cittadini relativamente all’impegno da Lei profuso nel cercare di riportare legalità, chiarezza e trasparenza nel funzionamento e negli atti della Casa Comunale, delle Società di servizi, nonchè nel sistema di gestione degli appalti adottato dalla precedente Amministrazione. Sono altresì a significarle la preoccupazione che ci viene manifestata da diversi cittadini e dai giovani laureati del CSPS (che portano avanti la battaglia per la trasparenza della P.A.), all’indomani di presunte dichiarazioni riportate dalla stampa in merito alla necessità di difendere i posti di lavoro degli amministrativi di Hcs e Sot. La preoccupazione è che, in sede di fusione e di “novazione” dei contratti di lavoro da Hcs e Sot in Civitavecchia Infrastrutture, si proceda solo per “salvare” i lavoratori dipendenti di una società ormai in fallimento, e che “tutto poi torni come prima”, soprattutto, in vista dell’imminente ritorno della politica ad amministrare la Città.
La sollecitiamo, invece, affinchè possa ottenere dalla fusione, quel risparmio da lei programmato di circa 2,5 milioni di euro annui(che dovrebbe evitare future tassazioni straordinarie), sia attraverso l’eliminazione di ogni forma di benefit e superminimi, di azzeramento di consulenze e contratti a tempo determinato, di innalzamento dei livelli contrattuali in occasione di distacchi, ma anche analizzando le assunzioni del personale amministrativo effettuate non a norma di legge ovvero attraverso concorsi di evidenza pubblica. In quest’ultimo caso, qualora lei abbia individuato che non sia stata rispettata la legge, la invitiamo a procedere anche attraverso l’avvio delle necessarie procedure di licenziamento per ripristinare la legalità e procedere all’individuazione, tramite pubblico concorso, del personale che potrà garantire competenza e buona gestione dei servizi pubblici, anche al fine di avere una città che, gestita con efficacia ed efficienza da personale titolato e preparato, sia finalmente pulita.
Augurandoci infine che Lei voglia così completare l’efficiente servizio svolto – seppur in pochi mesi – a favore della collettività e della legalità, la esortiamo a fare un’ultimo “regalo” ai cittadini di Civitavecchia e fissare immediatamente, come è nella sua discrezionalità, la percentuale relativa all’imminente pagamento della Tasi nel termine di 2,5% per la prima casa e del 10,6% per gli altri immobili, in modo che il nuovo Sindaco che verrà, si vedrà costretto – avendo a disposizione una copertura minima delle spese – ad attuare fin da subito una buona gestione che metta al bando gli sprechi, e la smetta una buona volta di gravare in modo eccessivo sui cittadini.”

Sabrina De Paolis – Codacons

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY