Allumiere. Cisl e Uil accusano Battilocchio

0
323

Fabio NapoleoniALLUMIERE – Una lettera dai toni perentori quella inviata dai segretari territoriali di Cisl Fp e Uil Fpl al Sindaco di Allumiere Augusto Battilocchio con la quale Massimo Bonomo e Fabio Napoleoni (nella foto) contestano di modalità di garanzia dei servizi minimi essenziali disposte dal primo cittadino in occasione dello sciopero dello scorso 19 dicembre. Modalità che non sarebbero state concordate tra le parti così come previsto dalla Legge n° 83/2000.
“Vogliamo ricordare inoltre – scrivono Bonomo e Napoleoni a Battilocchio – che la garanzia dei servizi minimi essenziali, deve essere svolta dai dipendenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato nell’organico del Comune e non da soggetti diversi (cooperative ecc.), come avvenuto nell’Ente da Lei amministrato. Questo atteggiamento è da condannare con forza e, a tal riguardo, le scriventi OO.SS. comunicano che saranno intraprese tutte le iniziative opportune”.
Inoltre Cisl Fp e Uil Fpl contestano la mancata convocazione da parte dell’Amministrazione comunale sulla questione delle risorse decentrate anno 2011.
“Premesso quanto sopra – concludono Bonomo e Napoleoni nella loro lettera – le scriventi chiedono urgente incontro, al fine di trattare le materie descritte in narrativa, in difetto, ai sensi e per gli effetti della normativa vigente saranno costrette a proclamare lo stato di agitazione di tutto il personale dipendente”.

NO COMMENTS