Voci da “Terme in fiore” : una passeggiata tra espositori e  pubblico

0
289

“Terme in Fiore” si è appena concluso. Noi abbiamo provato, in questi due giorni, a passeggiare tra le bellezze delle “Terme di Traiano” provando a cogliere le sensazioni di espositori e pubblico accorsi alla fiera-mercato. Racconti di bellezza e di passione che devono far riflettere sulle potenzialità che la nostra città offre, soprattutto se chi si mette in gioco, organizzando un evento di respiro nazionale ed internazionale, riesce a volare alto riuscendo a liberarsi dal provincialismo che spesso attanaglia Civitavecchia.

La prima persona che incontriamo è Patrizia Scotto, di Anzio,  dell’azienda “la valle dell’eden”. Patrizia espone piante grasse e porta vasi in macramè. Ha ancora gli occhi rivolti verso il cielo a causa del violento temporale che aveva investito la città il Venerdì sera, mettendo in pericolo lo stesso svolgimento della fiera. “Patrizia tranquilla, oggi il sole splende alto”, le diciamo sorridendo. Lei ricambia il saluto con un sorriso finalmente disteso.

Francesca Vernile di “Richiamo vegetale”viene invece da Roma e presenta micro giardini, una serie di composizioni in vaso ispirate alle tecniche orientali: “ Il nostro intento qui a Terme in fiore è quello di far vedere che tutti possono avere un giardino, anche micro. Io sono una paesaggista e sono qui con un giardiniere. Mi complimento con l’organizzazione perché ho notato, anche a Roma, che è stata fatta un’ottima pubblicità e il livello degli espositori è molto alto. Sono stupita dallo splendore della location.”

Salvatore Trerre,della ditta omonima, Viene da Poggibonsi ed è fiero del suo stand che ha all’interno tutti gli strumenti professionali per il settore del giardinaggio: dalle forbici alle cesoie, innestatrici, irrigatori, dispense per le limacce e una serie infinita di prodotti per l’agricoltura. Ci tiene, il signor Salvatore, con una inconfondibile inflessione toscana, a sottolineare che: “io mi occupo solo di prodotti di altissima qualità.”

La signora Panà,di Roma, insieme col marito, ha deciso di fare una gita fuori porta e venire a terme in fiore. Nonostante il suo logo di provenienza sia la Capitale, non riesce a contenere l’entusiasmo per la bellezza della location, le Terme di Traiano, che non aveva mai avuto l’occasione di conoscere e vedere. “Sono appassionata di piante e fiori. Sono veramente contenta di aver deciso di essere qui oggi. Visiterò anche lo spazio archeologico, tra un acquisto e l’altro.”

La signora Floriana Farini è invece di Civitavecchia, e nonostante sia nata e cresciuta in città, ammette che è solo la seconda volta che mette piede alle Terme. “questa iniziativa, per me che ho “il pollice verde”, è veramente ben organizzata. Le Terme meritano iniziative del genere per essere valorizzate. Sono qui per vedere piante particolari, soprattutto grasse, oppure peperoncini particolari, una passione di famiglia, soprattutto di mio marito. Complimenti agli organizzatori.”

Incontriamo tra gli stand la Signora Maria Pia, anche lei di Civitavecchia: “sono appassionatissima di piante e di fiori, sono curiosa di conoscere piante di cui ho solo sentito parlare. Ho già visto degli esemplari particolarmente belli e rari. E’ importante conoscere la bellezza e la varietà della natura, anche e soprattutto per preservarla. E poi è veramente bello vedere le nostre terme immerse in  questo tripudio di colori e profumi”.

Incontriamo la Signora Sabrina, della ditta artigianale “Tor Vergata marmi”. Sabrina ci racconta la sua storia: “ noi ci siamo da sempre occupati di edilizia. Per rilanciare l’azienda, in questo periodo di crisi, abbiamo creato delle lavorazioni in marmo, delle cassettine per i fiori che si prestano per il giardinaggio, ma anche per gli interni. Curiamo anche i giardini attraverso i sassi di granito, di marmo, di travertino. Abbiamo sempre avuto una passione per i fiori e per i giardini. Abbiamo unito l’utile al dilettevole”.

Viviana viene da Roma ed è entusiasta di trovarsi a Terme in Fiore con i suoi prodotti: “ sono in fiera con l’olio di Neem, che è un prodotto naturale, un antiparassitario per le piante, in particolare per la Cocciniglia, il Malbianco, gli Afidi. Viene nebulizzato sulle piante mantenendo l’ecosistema. Tengo molto all’idea che la natura vada rispettata e cerco di dare il mio contributo”.

Jeeg Robot

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY