Uno spettacolo di danza per il Malawi

0
495

ROMA – La Asl Roma 4 ha aderito al progetto “Missione in Malawi” promosso dalla Onlus “Global Health Telemedicine”. Il servizio di telemedicina è sorto per dare un aiuto clinico concreto agli ambulatori medici che si trovano nei paesi in via di sviluppo. La formazione è parte essenziale del progetto, per questo Global Health Telemedicine organizza corsi di formazione nei luoghi dove viene installata la centrale di teleconsulto. Ad oggi sono operativi teleconsulti delle seguenti branche specialistiche: cardiologia, neurologia, malattie infettive, dermatologia, neurologia, epatologia, angiologia, radiologia, medicina interna. Con i teleconsulti possono viaggiare in modo automatico radiogrammi, tracciati elettrocardiografici, fotografie, elettroencefalogrammi ed altri esami strumentali. La telemedicina è la nuova frontiera della sanità a km 0. I medici ed i tecnici che fanno parte del progetto prestano la loro esperienza come volontari per questo innovativo passo avanti verso l’abbattimento delle distanze nella cura.
Il 27 gennaio una delegazione medica partirà per il Malawi per attivare una postazione di telemedicina in uno dei paesi più poveri dell’Africa. La Asl Roma 4 sarà presente in prima linea in Africa; della delegazione faranno parte il Direttore Generale Dott.Giuseppe Quintavalle e il Dott. Mauro Mocci, medico di medicina generale e rappresentante della Federazione Italiana Medici Medicina Generale (FIMMG).
Per raccogliere i fondi da dedicare alla missione in Malawi la Asl Roma 4 ha promosso in questo mese alcuni eventi di beneficenza, tra cui lo spettacolo “Salotto D’Oriente” che si terrà il 21 di gennaio presso il Nuovo Teatro San Paolo di Roma. Lo spettacolo, con la direzione artistica di Marika Suhayma sarà incentrato sulle danze classiche e folcloristiche della tradizione mediorientale che saranno presentate dalle esponenti di spicco della danza orientale romana. Ad esibirsi sul palco, Aysha e le figlie di Ra, Serena Boselli, Arialtea Zaki e le Rose del Deserto, Nawaar’s Flowers, Suhayma e le Danzatrici di Miral che porteranno in scena alcune delle figure femminili storiche e mitologiche più famose e carismatiche del vissuto tra Oriente e Occidente.
L’intero ricavato dello spettacolo sarà devoluto in beneficenza per la missione.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY