Una “Festa dei popoli” a Ladispoli

0
553

LADISPOLI – Un’accoglienza realizzata attraverso un percorso sensoriale, per introdurre le persone all’incontro con altre culture; cinque testimonianze incentrate sul racconto dell’esperienza di vita legata all’arrivo in Italia; un momento di preghiera interreligiosa a cui parteciperanno le numerose confessioni religiose presenti sul territorio; un rinfresco finale, allietato da musiche tradizionali, dove condividere piatti tipici delle diverse culture rappresentate.

Sono questi i principali momenti della prima edizione della “Festa dei popoli” a Ladispoli, che si svolgerà il 24 marzo 2019 a partire dalle ore 14.30 presso la Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù, in via dei Fiordalisi, 14.

L’iniziativa, promossa dalla stessa Parrocchia, dalla Caritas e dall’Ufficio Migrantes della diocesi di Porto-Santa Rufina, ha preso vita grazie alla preziosa collaborazione delle principali comunità religiose presenti a Ladispoli ed in particolare della comunità rumena ortodossa, delle comunità islamiche araba e senegalese, delle comunità cattoliche rumena e nigeriana.

Con più di 50 etnie presenti nelle scuole della città e circa il 20% di popolazione straniera, Ladispoli può costituire un vero e proprio laboratorio di integrazione e un’officina di condivisione. In questa ottica, la “Festa dei popoli” vuole rappresentare l’inizio di un cammino comune fra persone e gruppi di diverse provenienze che vivono sullo stesso territorio, un’occasione privilegiata per abbattere le barriere ideologiche e mettere in discussione i luoghi comuni. E’ un evento aperto a tutta la cittadinanza con l’obiettivo di creare occasioni d’integrazione e conoscenza reciproca.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY