Torna la Festa di primavera al castello di S. Severa

0
363

SANTA SEVERA – Il Castello di Santa Severa ospiterà domenica 22 maggio, in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità e in vista di quella Europea dedicata ai Parchi (24 maggio), una interessante iniziativa organizzata dal Comune di Santa Marinella, dalla Riserva naturale regionale di Macchiatonda e dalla Pro-Loco di Santa Severa.
L’evento denominato “Festa di Primavera” vuole essere un’occasione per valorizzare i beni storico ambientali e paesaggistici, i prodotti agricoli e floreali del nostro territorio e per sensibilizzare la popolazione sulla loro tutela.
Il programma prevede, dalle ore 10, la presentazione pubblica dell’iniziativa con saluti del Sindaco Roberto Bacheca e interventi di varie figure istituzionali quali il direttore regionale Ambiente Vito Consoli , il Vicesindaco Carlo Pisacane, il Presidente della Pro loco Santa Severa Paolo Gentilini, il direttore del museo civico Flavio Enei, il dirigente della Riserva naturale di Macchiatonda Francesco Mantero.
Alla stessa ora saranno attivi degli stand rappresentativi delle attività artigianali, culturali, dell’associazionismo sociale, della protezione civile e della “green economy” nello spazio antistante l’entrata del Castello. Possibilità di ristoro presso il Chiosco del Castello.
Dalle 10.30 inizieranno le visite guidate nei vari siti di interesse presenti nel castello quali il Museo civico del Mare, l’ Antiquarium e le mura romane, (info e prenotazioni al numero 06.39967999 presso la Cooperativa Culture) e al Museo del Territorio.
Il personale della Riserva Naturale curerà visite guidate (info e prenotazioni al numero 345.2554653) alla Riserva Naturale, alla conoscenza di aspetti naturalistici e culturali del territorio. Nel pomeriggio avverrà la liberazione di un rapace notturno curato dal centro recupero fauna selvatica della LIPU di Roma, in collaborazione con LIPU di Civitavecchia.
Nelle aree interne del castello e nei cortili saranno presenti artisti di strada e artigiani che coinvolgeranno il pubblico, soprattutto i più giovani, nelle loro attività che si prolungheranno come le visite guidate, a tutto il pomeriggio.
L’occasione per i frequentatori del nostro territorio è di poter conoscere la storia, i valori ambientali e quelle realtà aziendali che oltre a darci dei prodotti tipici molto apprezzati, contribuiscono al mantenimento della biodiversità e alla conservazione del paesaggio.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY