“Sagra della Castagne”, un convivium e un convegno per cominciare

0
248

SORIANO NEL CIMINO – La quarantottesima edizione della Sagra delle Castagne di Soriano nel Cimino è pronta per iniziare. La grande manifestazione storico-rievocativa si aprirà ufficialmente giovedì 1 ottobre con il Convivium Secretum. Si tratta di un percorso enogastronomico tra i sapori dei tempi antichi presso le taverne delle quattro contrade, Papacqua, Rocca, San Giorgio e Trinità. Un evento realizzato con accurate ricerche storiche, affascinante e suggestivo, in qanto permette ai visitatori di inoltrarsi in un atmosfera d’altri tempi. Con soli 20 euro è possibile fare il giro delle taverne e gustare i piatti tipici medievali o rinascimentali, in base al periodo storico di appartenenza di ogni contrada. A loro volta le contrade sono coinvolte in una gara storico-gastronomica per il miglior allestimento e la miglior pietanza. Ad accogliere gli avventori in ogni taverna, oltre all’allestimento del tavolo del con vivio con personaggi rigorosamente in costume, ci sono spettacoli di intrattenimento. I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria presso la Pro Loco di Soriano in Piazza Umberto I (lunedì-venerdì ore 17-19, sabato-domenica 10-12.30 e 17-19, tel. 366.2899392 – 0761.746001).
Venerdì 2 ottobre alle ore 21.30, in Piazza Vittorio Emanuele II, si terrà la benedizione degli arcieri e dei cavalieri (ingresso alle tribune 1 euro) che domenica 4 si contenderanno l’ambito Palio, mentre sabato 3 ottobre ritorna l’appuntamento con l’annuale convegno dedicato alla castanicoltura. La tavola rotonda è realizzata da Comune, Pro Loco, Gea – Gestione ed Educazione ambientale, Ente Sagra in collaborazione con l’Arsial (Agenzia regionale per sviluppo e innovazione agricoltura del Lazio) nell’ambito del progetto “Sua Eccellenza la Castagna” e si terrà alle ore 10.30 presso la Tenuta Sant’Egidio in Via delle Bandite 33. Al convegno, oltre al sindaco di Soriano nel Cimino Fabio Menicacci, interverranno Laura Di Renzo (Universit&agr ave; di Tor Vergata) che farà una relazione sugli aspetti nutrizionali della castagna; Ferruccio Romano Schiavella, castanicoltore di Segni (Roma); Fabio Recanatesi (Università della Tuscia) che parlerà del ruolo del castagno nel territorio del Viterbese; Antonio De Cristoforo (Università del Molise) che illustrerà le problematiche e la lotta biologica contro la cydia del castagno. Le conclusioni sono affidate a Fulco Pratesi, il fondatore del Wwf Italia. Coordinano Angelo Bini e Antonio Tempesta. La Tenuta Sant’Egidio è messa a disposizione della Gea da Azzurra Benedetti, un luogo sicuramente adatto per gli aspetti che si tratteranno nel convegno, dove la natura si sposa con la storia in un vecchio monastero benedettino ristrutturato dalla famiglia Benedetti e oggi punto di partenza per il bosco didattico creato dalla dottoressa Azzurra, che sta riscuotendo notevole successo tra le scuole.
La Sagra delle Castagne di Soriano nel Cimino è organizzata dall’Ente Sagra delle Castagne presieduto da Antonio Tempesta, in collaborazione con Comune e Pro Loco di Soriano nel Cimino, Provincia di Viterbo, Comunità Montana dei Cimini, ed è inserita nel programma delle Feste della Castagna della Tuscia coordinato dalla Camera di Commercio di Viterbo. Un ringraziamento particolare va alla Regione Lazio e all’Arsial per il contributo dato all’evento, che fa parte dei progetti finanziati degli stessi enti in collaborazione con Expo 2015.
Gli appuntamenti proseguiranno fino a domenica 18 ottobre. Per il programma completo e per ulteriori informazioni si consiglia di visitare il sito www.sagradellecastagne.com.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY