Sabato la “Biciclettata della Torre Perla di Palidoro”

0
277

FIUMICINO – Si svolgerà sabato 16 settembre la “Biciclettata della Torre Perla di Palidoro”. L’appuntamento per i ciclisti è alle ore 09:30 a Passo Oscuro (Rm) in Piazza Salvo D’Acquisto (Todis) con partenza per la Torre Perla di Palidoro (percorso di circa 5 Km).
Alle ore 10:30 è previsto l’arrivo alla Torre Perla; quindi breve spiegazione storico-archeologica della torre, del paesaggio agrario circostante e delle preziose dune di Palidoro nella Riserva Naturale Statale del Litorale Romano e poi visita alla Stele in onore a Salvo D’acquisto (il 23 Settembre ricorre l’anniversario della sua morte) con lettura di un brano. Alle Ore 11:15 piccolo finale musicale e alle ore 12:00 ritorno a Passo Oscuro.
Possibilità di lasciare l’auto nel parcheggio delle scuole di Passoscuro, Via Serrenti 72.
L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni a persone e/o cose che si dovessero verificare durante lo svolgimento delle attività sopra indicate. È vivamente consigliato indossare il casco per proteggere la testa. I minori saranno obbligatoriamente accompagnati dai propri genitori/tutori che ne assumeranno la piena responsabilità.

Palidoro è una località molto vasta del Comune di Fiumicino e comprende la parte costiera, la parte agricola nell’entroterra ed un delizioso borgo di origine etrusco-romana. Dopo lo scioglimento degli Enti Ospedalieri avvenuto nel 1978, il grande patrimonio agricolo ed immobiliare del Pio Istituto S. Spirito, del quale faceva parte anche Palidoro, passò alla Regione Lazio e ai Comuni che gestiscono ancora oggi le concessioni e gli usi civici.
La Torre Perla di Palidoro si trova in un luogo ad alta valenza ambientale e storico-culturale della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano (zona 1 di massima protezione). La secolare torre costiera è stata costruita su una grande villa marittima romana che si estende al di sotto di essa in direzione nord-ovest verso Marina di San Nicola – Palo Ladispoli (Alsium). Immersa in un’incantevole cornice tra il fiume delle Cadute con lo stagno retrodunale che ospita numerose specie di uccelli, ed il fiume Cupino con i resti dell’omonimo porto etrusco-romano, essa si trova in posizione arretrata rispetto alle preziose dune sulle quali spiccano i gigli di mare e la rara santolina dove nidifica il Fratino. La torre Perla è anche un luogo della memoria, infatti qui il 23 settembre 1943 fu fucilato dalle truppe tedesche il vice-brigadiere Salvo D’Acquisto, nell’estremo tentativo di salvare 22 persone. Nel 1960 è stata eretta una stele in marmo per ricordare il grande atto di coraggio ed altruismo.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY