Sabato 6 maggio ore 18.00 alla Cittadella della Musica concerto “in viaggio”

0
444

L’Associazione culturale musicale “L’Arte del Canto” e l’Associazione filarmonica “Ensemble InCantus” di Civitavecchia, presentano “in viaggio”, un concerto che ha l’obiettivo di guidare gli ascoltatori attraverso un suggestivo percorso musicale di quasi cinque secoli e che va dal Madrigale all’Opera animando la Cittadella della Musica nella giornata di sabato 6 maggio dalle ore 18.00.

Il concerto infatti, si propone di far ascoltare l’evoluzione delle forme compositive tipiche di questi due generi musicali, articolandole in esibizioni corali e solistiche.

A dare il loro prezioso contributo vi saranno anche le nuove promesse del coro interscolastico “Incontrocanto”, che si esibiranno con un madrigale testimoniando l’avvicinamento di ragazzi giovanissimi ad una tipologia di musica purtroppo non molto diffusa.

L’associazione “L’Arte del Canto” si è costituita con lo scopo di diffondere la cultura musicale con particolare riguardo al canto lirico e moderno e ha riscosso ormai considerevoli successi grazie alla sapiente guida dei maestri Armando Caforio e Kumiko Yoshii. Questi ultimi, dopo aver conseguito il diploma presso il conservatorio di S. Cecilia, hanno dato vita ad una carriera brillante che può vantare i nomi di celebri teatri e collaborazioni con altrettanto noti direttori d’orchestra, senza trascurare l’attività di insegnamento. In questo contesto faranno esibire i loro cantanti esplorando il genere della musica lirica in tutte le sue forme, dalle arie d’opera ai brani delicati e raffinati di Francesco Paolo Tosti, del quale si è da poco celebrato il centenario dalla scomparsa.

L’Associazione filarmonica Ensemble InCantus invece, è nata a Civitavecchia nel dicembre 2007 dalle basi dell’omonimo coro, che opera sia a livello regionale, che nazionale ed internazionale.

Composta prevalentemente da giovani, da sempre si è posta come obiettivo primario la divulgazione della musica in tutte le sue forme ed in tutti i suoi stili, con particolare riguardo alla pratica corale polifonica e la sensibilizzazione verso quest’ultima soprattutto nel mondo giovanile. Nella serata di sabato si esibiranno con diversi madrigali in altrettante lingue differenti, proponendo nel complesso un repertorio eterogeneo e interessante come specchio di un genere musicale che ha fatto la storia della musica polifonica.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY