Riapre i battenti la mostra “Navalia”

0
233

CIVITAVECCHIA – La Mostra di Archeologia Navale Sperimentale dal titolo: “Navalia, Potenza e Tecnologia della Flotta di Roma” riapre i battenti, con una nuova apertura dallle ore 10:00 del prossimo giovedì 10 dicembre fino alla fine di febbraio 2016. La rassegna che questa estate ha tanto appassionato civitavecchiesi, crocieristi, archeologi e soprattutto molti studenti, verrà riproposta presso i suggestivi locali della Marine Service Srl nel Porto Antico, vicina alla celebre fontana del Vanvitelli. Sponsor dell’evento il Consorzio Castalia che con la sua flotta navale agisce in salvaguardia e tutela dell’ambiente marino sia in ambito nazionale che internazionale.
L’evento, organizzato da Mario Palmieri, è descritto come “un viaggio all’interno di antichi relitti e particolari reperti, attraverso i quali saranno avanzate ipotesi filologiche ricostruttive di apparati e macchine funzionanti che faciliteranno la comprensione sulle grandi capacità degli antichi di navigare e, successivamente, dei Romani di conquistare Mari e Oceani. Nella Mostra sarà inoltre possibile ammirare sistemi, macchine e robot utilizzati per la ricerca moderna sottomarina.”
Nell’eccezionale sito archeologico dove sarà ricollocata l’Esposizione Navalia – conclude Palmieri – sarà inoltre possibile vedere al suo interno, ancora perfettamente e abbondantemente funzionante, l’acquedotto che riforniva d’acqua potabile le navi onerarie, le quadriremi e le quinqueremi che partivano o giungevano da tutto l’Impero al Porto di Centumcelle. Tutto ciò ristrutturato e valorizzato dalla Marine Service srl in comunione con la Sovrintendenza. Ancora più incredibile risulta essere la misteriosa provenienza di questo acquedotto, la sua fonte e la sua probabile potabilità.

Antonella Marrucci

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY