“One Billion Rising”: a Cerveteri Il Cinema delle Donne

0
294

CERVETERI – Domenica 14 febbraio torna in tutto il mondo “One Billion Rising”, la più grande manifestazione di massa che ha portato oltre un miliardo di persone a danzare e manifestare la volontà di cambiamento per riaffermare i diritti della Donna. Per l’occasione, le attiviste di Se Non Ora Quando Cerveteri con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Culturali e dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cerveteri, propongono la rassegna cinematografica tutta al femminile: “Il Cinema delle Donne – Tre film per parlare di noi”, un’occasione per discutere e riflettere sulla condizione femminile nel resto del mondo e nella società. Le proiezioni, tutte ad ingresso gratuito, si svolgeranno presso l’Aula Consiliare del Granarone.
«Il One Billion Rising – ha dichiarato Francesca Pulcini, Assessora alle Politiche culturali del Comune di Cerveteri – nasce con l’obiettivo di sensibilizzare e mobilitare contro un fenomeno drammatico: in Italia e in tutto il mondo una donna su tre è vittima di violenza verbale, fisica e sessuale. In quasi tutti i casi, insieme alle donne sono vittime anche i bambini. Invito la Cittadinanza ad assistere a questa rassegna cinematografica: le attiviste di SNOQ hanno scelto tre film di grande qualità e spessore artistico, che sono convinta vi daranno modo di riflettere su un tema così delicato e strettamente attuale”.
Il primo film in programma è ‘La sorgente dell’amore’, diretto dal regista romeno Radu Mih?ileanu ed in concorso al Festival di Cannes del 2011, una commedia drammatica che mostra la lotta di un gruppo di donne in un villaggio arabo stanche di mettere a rischio la propria salute nel trasportare l’acqua dalla sorgente al centro abitato.
Domenica 21 verrà proiettato ‘The help’, film del 2011 che vede la magistrale interpretazione di Octavia Spencer, vincitrice di un Premio Oscar e di un Golden Globe come migliore attrice non protagonista.
Domenica 28 chiuderà la rassegna il film arabo ‘La bicicletta verde’, l’avventura di Wadjda, una bambina spigliata e talvolta irriverente nei confronti del conformismo religioso, ama divertirsi usando di nascosto la bicicletta del suo amico Abdullah.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY