Il “Lituus Summer Music” allieta l’estate santamarinellese

0
383

SANTA MARINELLA – Sebbene l’associazione musicale Lituus di Santa Marinella abbia riscosso un considerevole successo dopo gli eventi organizzati in occasione dei saggi, tuttavia la scuola ha deciso di non riposarsi questa estate per offrire alla cittadinanza, autoctona e turistica, un servizio di intrattenimento che animerà le calde serate estive santamarinellesi.
In collaborazione con l’amministrazione comunale infatti, l’associazione presenta la terza edizione dell’evento “Lituus Summer Music”, grazie al quale sarà possibile assistere ogni settimana a suggestivi concerti di musica Pop, Jazz, Bossa e Classica.
La manifestazione coprirà i mesi di luglio e agosto, presentando il suo evento cardine nella serata di venerdì 15 luglio quando ospiterà gli allievi della Pembroke School big band di Adelaide che, venuti dall’Australia, sapranno deliziare l’uditorio grazie a questo interessante scambio culturale.
Suggestive saranno anche le location che ospiteranno i diversi eventi, tra cui largo Mons. Ostilio Ricci, presso l’obelisco della piazza Unità d’Italia e il castello di Santa Severa, che in particolare sarà la cornice della manifestazione “Note in Blu” in collaborazione con CoopCulture.
Quest’ultima tuttavia non sarà l’unica partnership: gli organizzatori dell’evento hanno infatti previsto la partecipazione di diverse associazioni del territorio come l’ARCI di Civitavecchia, l’associazione “MusicaItalia”, l’associazione “Le Voci” e la “Venite e Vedrete” onlus, per non lasciare da parte l’attenzione che la Lituus ha sempre dimostrato verso l’impegno per il sociale.
Chi vorrà avere un assaggio di cosa rappresenterà questo festival può recarsi già nella serata di giovedì 7 luglio presso il Castello di S. Severa, in piazza delle Barrozze alle ore 21, per godere dell’esibizione del “XY Trio”, dove figurano Lorenzo Agnifili al piano, Fabio Di Santo alla batteria e Francesco Pierotti al contrabbasso. Si tratta di tre musicisti che vantano collaborazioni con i più famosi nomi del jazz odierno; il repertorio prevedrà brani classici del jazz con incursioni nel rock e non macherà la presentazione di alcuni pezzi originali.
Questo è il genere di evento che può finalmente soddisfare tutti coloro che lamentano il nichilismo culturale del territorio, un’ottima occasione per chi volesse partecipare alla vita estiva della città con la garanzia di ascoltare sempre buona musica.

Giordana Neri

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY