Il “Galilei” ricorda Luigi Pirandello a 150 anni dalla nascita

0
232

CIVITAVECCHIA – Il Liceo Scientifico e Linguistico G. Galilei di Civitavecchia realizzerà venerdì 24, in rete con il Liceo “Cellini-Tornabuoni” di Firenze, un evento per commemorare i 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello.
Il Progetto è finalizzato a conoscere e approfondire alcuni aspetti del profilo psicologico e letterario di Luigi Pirandello, scoprirne il suo meno conosciuto lato artistico-pittorico con approfondimenti sulla pittura del figlio Fausto; i Docenti e gli studenti coinvolti hanno elaborato un percorso di studio che contribuirà a far comprendere il peso psicologico del personaggio “Luigi Pirandello” all’interno dell’ambito familiare.
Inoltre, si vuole riflettere sulla tutela del diritto d’autore, anche alla luce della recente normativa che ha ridotto l’arco temporale del vincolo del diritto stesso rispetto all’Opera d’arte.
Nel corso della giornatala Dirigente Scolastica del Galilei, Maria Zeno, illustrerà brevemente il tema della giornata con una premessa sul profilo artistico di Luigi Pirandello, indagato attraverso la lettura di “La carriola”.
La dott.ssa Francesca Ferragine, psichiatra di una ASL romana, affronterà alcuni aspetti psicologici dell’uomo-scrittore Luigi Pirandello.
Grazie al collegamento skype, i ragazzi del Galilei assisteranno alla rappresentazione di un dialogo, tra due alunni dell’ITP ‘Cellini-Tornabuoni’ di Firenze, tratto da ‘Uno, nessuno e centomila; ciò consentirà di sottolineare gli aspetti psicologici dell’opera precedentemente evidenziati dall’intervento della dott.ssa Ferragine; una sintesi dell’opera letteraria sarà curata dalla prof.ssa Anna Lucia del “Cellini” di Firenze.
Sarà poi la volta di un video-documentario realizzato dalla prof.ssa Mariapia Vittorio del Galilei, sulla vena pittorica della famiglia Pirandello, con approfondimenti sulle opere artistiche del figlio Fausto.
Seguirà una breve rappresentazione teatrale da “Dialogo immaginario tra Luigi e Fausto Pirandello” di Luciana Grifi, interpretato dal prof. Massimo Piermarini e dall’alunno Alessio Savignani del Liceo G. Galilei; sarà poi la volta della prof.ssa Vincenza Pelillo del Cellini-Tornabuoni, con un intervento sulle caratteristiche e le finalità dei diritti d’autore; successivamente il nipote di Luigi Pirandello, Avvocato Pierluigi Pirandello, risponderà alle domande degli studenti.
Dopo una breve pausa, la dottoressa Ferragine presenterà, con la collaborazione e l’intervento di Pierluigi Pirandello, il suo libro “ Un pianoforte”, soffermandosi su alcuni degli aspetti psicologici e terapeutici dell’arte e della musica.
L’evento sarà un’utile occasione, per gli Studenti del Galilei e del Cellini-Tornabuoni, per approfondire la conoscenza di uno degli indiscussi protagonisti del rinnovamento della letteratura e del teatro europei, grazie all’intervento di qualificati relatori e dello stesso nipote di Pirandello, l’Avvocato Pierluigi, figlio di Fausto Pirandello. Pierluigi Pirandello, inoltre, racconterà anche episodi familiari riportando così una preziosa testimonianza della dimensione familiare dell’illustre nonno.
Inoltre sarà interessante la dimensione di collaborazione in rete fra Scuole di diverse Regioni, unite per l’occasione dalla tecnologia.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY