Cloris Brosca al Teatro Boni di Acquapendente

0
1178

ACQUAPENDENTE – Variazione di programma rispetto al cartellone originario del Teatro Boni di Acquapendente: in luogo di “Crimini del cuore”, sabato 21 marzo (ore 21) sul palco aquesiano andrà in scena “L’eredità di Eszter”, spettacolo tratto dal romanzo dell’ungherese Sandor Marai, con Cloris Brosca e Cristina Liberati. Una produzione Il Teatro dell’Albero, per la regia della stessa Cloris Brosca che ne ha curato anche la riduzione teatrale.
Eszter, che vive sola con la vecchia governante Nuna, sa che Lajos – il compagno della sua adolescenza che aveva sposato vent’anni prima sua sorella Vilma – viene a prenderle quel poco che le è rimasto, così come vent’anni prima aveva fatto man bassa nell’eredità che il padre di Eszter aveva lasciato alla famiglia, falsificandone le cambiali.
Lajos finirà per impossessarsi della casa e l’orto da cui traggono il sostentamento lei e Nuna. Unica componente rimasta di una famiglia disgregatasi sotto i colpi di quell’uomo che mente “come urla il vento, con una specie di forza primordiale, con allegria indomabile”, Eszter tenta di spiegare a se stessa le motivazioni sentimentali e psicologiche per cui è disposta a offrire – in cambio di niente – al suo antico amore, la sola cosa di valore che ancora non si è portato via. Sa di essere vittima di un miserabile predatore, che approfitta della sua buona fede e dell’affetto da cui ancora si sente legata, ma cade, quasi volontariamente, nella trappola perché “gli amori infelici non finiscono mai”.
Cloris Brosca ha lavorato per il teatro, il cinema e la televisione con Tino Buazzelli, Gigi Proietti, Edoardo De Filippo, Massimo Troisi, Mariano Rigillo, Orazio Costa, Aldo Trionfo, Giuseppe Tornatore. Nota al grande pubblico per il personaggio della Zingara su RaiUno, partecipa, tra l’altro, alle fiction “La squadra”, “Raccontami”, “Paolo VI”. Autrice di testi teatrali, ha appena firmato con il Teatro dell’Albero la sua prima regia.
Per informazioni e prenotazioni: 0763.733174 – 334.1615504 – www.teatroboni.it – www.vivaticket.it.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY