Appuntamento invernale con il Festival della Musica Etnica

0
140

CIVITAVECCHIA – È dedicato alla “Música para el cuerpo”, la musica per il corpo, l’appuntamento invernale con il Festival della Musica Etnica di Civitavecchia – Mediterraneo Rive Sonore, voluto dalla Fondazione Cassa di Risparmio e patrocinato dal Comune di Civitavecchia con la direzione artistica del Cantiere della Musica. Un appuntamento, quello previsto per il prossimo 8 dicembre in pomeridiana alle ore 18, questa volta interamente dedicato alla musica da ascoltare e da vedere, cioè alle danze etniche, che hanno trovato in questi ultimi anni uno strepitoso successo di pubblico. Ed è indubbio che tra le danze etniche conosciute nel mondo, il tango argentino e il flamenco spagnolo siano probabilmente le più famose.
L’idea è quella del “concerto doppio”, formula che il Festival etnico ci ha già più volte presentato, con una prima parte affidata ai Garras en trio (Daniela Troilo, voce; Alessandro Gwiss, pianoforte; Mauro Menegazzi, fisarmonica, con la partecipazione di Francesca Lazzari e Roberto Ricciuti della scuola Alma de Tango) ed una seconda parte che vedrà salire sul palco il Flamenco Projecto della flamenchera spagnola Cristina Benitez, con un quartetto composto dal percussionista Gabriele Gagliarini, dal chitarrista Matteo d’Agostino e dal cantante Lucas Ortega.
“Abbiamo voluto rendere omaggio alla danza etnica, cioè a quell’espressione che coniuga la musica con il movimento corporeo, realizzando in pieno la funzione primaria della musica popolare, quella di esprimere i sentimenti e le realtà del vivere quotidiano”, ha detto Mario Camilletti del Cantiere della Musica. “Voglio ringraziare la Fondazione Ca.ri.civ. per il supporto convinto dato da sempre al Festival e il Comune di Civitavecchia nella persona dell’assessore Enzo D’Antò. Ricordo che l’ingresso è totalmente gratuito, senza bisogno di inviti o coupon.”
Appuntamento quindi al Teatro Traiano giovedì 8 dicembre alle 18.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY