Trasversale, sopralluogo Ance: cantiere di 6,4 km visibile grazie al drone

0
437

VITERBO – Nuovo sopralluogo presso il cantiere della trasversale nel tratto Cinelli-Monte Romano Est. Lo ha effettuato Fabio Belli, delegato dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance) per le infrastrutture, durante il quale ha incontrato l’ingegner Santino Di Cintio, direttore tecnico, e il capo cantiere geometra Dino Rondinelli, in rappresentanza delle ditte appaltatrici che si sono aggiudicate i lavori. Infatti, il nuovo tratto funzionale di circa 6,4 km – dall’attuale svincolo di Cinelli al nuovo svincolo di Monte Romano Est – è stato aggiudicato da una Associazione Temporanea di Impresa, costituita dalle società Donati, Ircop, Salc, e Dema Costruzioni.

Il sopralluogo, già concordato nei mesi scorsi e facente parte di una serie di incontri programmati al fine di verificare il rispetto della tempistica dei lavori prevista nel contratto di appalto, si è svolto presso il cantiere che inizia in adiacenza dello svincolo di Cinelli. Per l’occasione sono state effettuate le riprese con un drone, per documentare e monitorare lo stato di avanzamento. Il cantiere prosegue poi parallelamente all’attuale viabilità, per terminare a ridosso di Monte Romano, dove è stato realizzato un nuovo campo base, all’altezza del costruendo nuovo svincolo di ricongiungimento all’Aurelia bis. L’opera è ormai completa per la parte di tracciatura superficiale ed è possibile vedere l’imbastitura delle opere principali, come le fondazioni, le pile realizzate per sorreggere le travi da ponte per i tre viadotti, parte delle paratie laterali delle tre gallerie artificiali e sono stati inoltre ultimati i tre sottovia previsti.

Durante l’incontro con i rappresentanti delle ditte, si è concordato di far iniziare i lavori della rotatoria, da realizzare nell’attuale Aurelia bis a circa 1,5 km prima di Monte Romano, dove la trasversale riconfluirà sull’attuale rete stradale, dopo la stagione estiva. Tale spostamento è stabilito per non creare ulteriori disagi alla viabilità durante il periodo estivo, in cui il traffico come a tutti noto raggiungerà livelli di guardia. Al termine del sopralluogo, il delegato Ance ha espresso la sua soddisfazione “per lo stato di avanzamento dei lavori, tenendo presente che sono iniziati ai primi di luglio del 2016 e che, rispetto al precedente sopralluogo, effettuato a fine novembre 2016, sono stati fatti importanti passi avanti. Con questo ritmo, ci sono tutte le condizioni affinché sia rispettata la consegna, prevista per l’estate 2018“.

Fabio Belli, inoltre, assicura che tra qualche mese sarà fatto un ulteriore sopralluogo, “perché – continua – per l’Ance questa infrastruttura è vitale e strategica, non solo per il nostro territorio, ma anche per il nostro Paese. Mi auguro che quanto prima il Consiglio dei Ministri possa dare il proprio assenso al completamento dell’infrastruttura fino a Civitavecchia approvando il tracciato verde, che è il più attuabile secondo l’Ance. Questa decisione è auspicabile perché supererebbe i pareri negativi del Comune di Tarquinia e del Ministero dell’Ambiente che purtroppo bloccano il completamento dell’opera, che oltretutto è già stata finanziata“.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY