Regione. M5S: “Zingaretti annulli delibera per conferimento incarichi in strutture complesse”

0
376

ROMA – “Oggi abbiamo depositato una mozione per ottenere l’impegno di Zingaretti ad annullare in autotutela, per palese illegittimità, la delibera di Giunta 174 del 2013 ‘sui criteri e sulle procedure per il conferimento degli incarichi di Direzione di Struttura Complessa nelle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale’ e tutte le nomine ispirate da questo atto”. Lo annuncia Gaia Pernarella, capogruppo del M5S Lazio, che spiega: “Zingaretti da anni prova a convincere l’opinione pubblica del ‘cambiamento’ avvenuto nelle modalità di nomina dei dirigenti ed è stato ogni volta smentito dal TAR e da diverse indagini giudiziarie, ma se la sua intenzione fosse stata veramente quella di ripristinare la legittimità, avrebbe già proceduto alla definizione e redazione di criteri e profili oggettivi dei singoli ruoli professionali per uniformare i requisiti, abbattendo le attuali discrezionalità valutative delle singole Direzioni Generali delle Aziende influenzate dalla politica. Su questa linea dovrebbe invalidare la nomina della dottoressa Mecozzi come direttore di struttura complessa di farmacia ospedaliera presso la ASL di Latina vista l’ evidente assenza nel suo curriculum dei requisiti inerenti al profilo oggettivo e la palese inesattezza nella formulazione del bando. La nostra mozione impegna inoltre il Presidente a redigere in tempi brevi un elenco unico dei membri delle commissioni di valutazione per i concorsi inerenti al conferimento di questi incarichi”.
“La questione delle nomine, in ogni settore della regione, è uno dei punti più dolenti di questa legislatura – conclude Pernarella – un continuo inciampo di questa Giunta che ha conseguenze nefaste nell’attività amministrativa e nella vita quotidiana dei cittadini della regione più tartassata d’Italia.”

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY