“Zio Carlo” mette a confronto i migliori studenti-chef

0
294

CIVITAVECCHIA – Cinque Istituti Alberghieri del Lazio si sono incontrati al Cappannari di Civitavecchia per confrontarsi nella prima edizione del Concorso “Zio Carlo” indetto dalla tenuta I Tre Cancelli. “Zio Carlo è uno Chardonnay che ho voluto dedicare a mio zio. Venuto da giovanissimo dalla Puglia, ha iniziato insieme ai suoi fratelli a costruire l’azienda e con la loro sapienza e il loro sudore hanno gettato le basi di quella che oggi è l’azienda Tenuta Tre Cancelli – racconta il nipote De Rinaldi attuale titolare della Tenuta – e oggi sono davvero felice di poter destinare una borsa di studio che verrà assegnata ad uno studente della scuola alberghiera dedicata a Zio Carlo”. Il Concorso prevedeva infatti l’elaborazione di un piatto da accostare appunto al vino Zio Carlo e gli studenti degli alberghieri del Cappannari di Civitavecchia, De Begnac di Ladispoli, Domizia Lucilla e Gioberti di Roma, Buonarroti di Fiuggi si sono dedicati con professionalità e fantasia in questa esperienza, creando piatti originali, presentati con eleganza e accompagnati dal vino Zio Carlo descritto con vera professionalità. Ogni coppia, composta da uno chef e un maitre, ha quindi descritto il piatto e motivato l’accostamento con il vino Zio Carlo. “E’ stato davvero difficile decidere, erano tutti piatti incredibilmente belli e ben studiati, quindi abbiamo scelto, nostro malgrado, il vincitore ma tutte le altre squadre sono seconde a pari merito” hanno dichiarato i membri della Giuria composta da Liborio De Rinaldis della Tenuta i tre Cancelli, Cristina Ciaffi Presidente della Strada dei Vini, Fabio Sancioni di Tu Chef che ha seguito i giovani nella preparazione e riferito alla giuria in merito alla professionalità, Carla Di Michele presidente della FIC di Civitavecchia, Andrea Catarinozzi di Amira ed Elena Mariotti direttore della BCC. Alla fine ha conquistato l’ambita Borsa di Studio il Domizia Lucilla con la coppia Giammarco Desilve (cucina) e Enrica Cocciarelli (sala) con il loro piatto “Bocconcini di baccalà su vellutata di carciofo con polvere di capperi, pomodori confit e scorza di limone candito”. Lara Calisi che ha condotto con brio e simpatia tutto l’evento si è complimentata con l’Alberghiero Cappannari per la professionalità e la cordialità della scuola che ha ospitato l’evento. La Dirigente Scolastica professoressa Stefania Tinti ha voluto congratularsi con tutto lo staff che a seguito l’evento, prima fra tutti la vicepreside Professoressa Paola Alessandroni, ed in particolare con gli studenti Valerio Ramoni e Christian Di Paola e con le docenti Ferliozzi e Caiazzo che li hanno preparati.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY