Una salutare sgambata in campagna per gli studenti del “Marconi”

0
292

CIVITAVECCHIA – In un nuvolosa mattina di fine febbraio, che ha regalato dei godibilissimi scorci di sole, tre classi di elettrotecnici dell’Istituto Marconi si sono cimentate in un escursione, in mezzo alla campagna maremmana più inoltrata. La partenza è avvenuta al bivio che porta alla frazione di Allumiere, La Bianca; una volta radunati professori e studenti, è cominciata l’escursione naturalistica, con una salutare camminata in mezzo alla natura, alla scoperta di paesaggi, talvolta dimenticati da noi ‘’cittadini’’. La destinazione era il casale di poggio Felcioso, chiamato Casal Cultural, che, recentemente ristrutturato grazie a feste a carattere solidale, ha ospitato il gruppone di persone, con un gustoso pranzo e della musica intrattenente, simpatica e romanesca. I ragazzi hanno aiutato alla preparazione del pasto, al servizio a tavola e all’aiuto generale delle varie faccende, dimostrandosi partecipi e utili.
Il casale, situato in una posizione ottima, è un posto delizioso dove organizzare questo genere di eventi, allegri e in compagnia, all’insegna di un c’era una volta questo tipo di vita, nostalgico. I ragazzi, dopo essersi saziati a sufficienza, anche grazie alla quantità di cibo (mentucciata, carne alla brace e frittelle) sono ripartiti per il ritorno, per ‘’smaltire’’ il tutto.
“Un particolare ringraziamento – dichiara il Dirigente scolastico Nicola Guzzone – va alla prof. Polucci che ha permesso l’utilizzo della struttura e per l’ospitalità, ed ai professori tutti. Si spera sarà il primo di una lunga serie di eventi come questi. Si pensa infatti di poter cominciare un progetto a lungo termine di alternanza scuola- lavoro, che preveda attività inerenti con i vari corsi di studio presenti nell’Istituto Marconi come l’installazione di pannelli solari, programmazione del sito web, bagno a secco e rifinitura dell’impianto elettrico. Il progetto vedrà dunque la collaborazione tra Istituto Marconi, Università Agraria e Ass. Culturale Casal Cultural e ovviamente della partecipazione attiva degli studenti che come sempre si dimostreranno all’altezza della situazione”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY