Un trionfo di bravura ed emozioni il terzo “Certame cardarelliano”

0
144

TARQUINIA – Si è conclusa la terza edizione del “Certame cardarelliano”, che ha visto il dominio del Liceo “B. Telesio” di Cosenza, capace di aggiudicarsi sia il primo che il secondo posto della manifestazione. Prestazione brillante anche da parte degli studenti del Cardarelli, di Tarquinia, classificatisi al terzo posto.
La manifestazione, magistralmente condotta e organizzata dalla prof.ssa Manuela Nardella, voluta fortemente dalla dirigente scolastica Laura Piroli e sponsorizzata da varie istituzioni in collaborazione con il comune nella persona dell’assessore Sandro Celli, è arrivata alla sua terza edizione di successo.
Di seguito tutti i vincitori: al 1° posto Chiara Urso del Liceo “B. Telesio” di Cosenza, al 2° posto Rosario Cambrea sempre del Liceo “B. Telesio” di Cosenza, al 3° posto Francesca Fanucci del V Turistico “IIS Cardarelli” Tarquinia; al 4° Virginia Mencarelli del Liceo “P. Ruffini” di Viterbo; al 5° posto Marta Rapaccioli del Liceo Buratti di Viterbo; 6° posto Serena Scelzo del Liceo “F. Severi”, Castellammare di Stabia; al 7°posto Silvia Zampetta I.I.S. “C. A. Dalla Chiesa”, Montefiascone; all’8° posto Jaime Corsetti I.T.T.S. “Montani” di Fermo; al 9°posto Diletta Sagliocco del Liceo “A. Manzoni” di Caserta; al 10° posto Domenico Ivan Filosa dell’IIS “Q.O.Flacco” di Portici.
“E’ ormai il terzo anno che, salutando le delegazioni scolastiche al termine di tre giornate intensissime e colme di emozioni, proviamo la nostalgia che prende quando ci si separa dagli amici, ma ci sentiamo anche arricchiti da una straordinaria esperienza di crescita umana e culturale – dichiara la Prof.ssa Nardella – E’ meraviglioso assistere all’incontro di giovani provenienti da realtà geografiche diverse e lontane, ma accomunati da grande passione per la letteratura, assetati di conoscenza e di scoperta dell’altro e soprattutto innamorati di Cardarelli e di Tarquinia. Rivolgo un ringraziamento particolare al Comune di Tarquinia, alle Fondazioni Carivit r Cariciv e a tutti coloro che con il loro sostegno ed impegno generoso permettono al Certame di andare avanti e di crescere”.
Prima della cerimonia di premiazione si è svolto l’ “Omaggio” a Vincenzo Cardarelli, scandito da un approfondimento scientifico a cura di Silvia Morgani, ricercatrice e studiosa del poeta tarquiniese, che si è addentrata nell’analisi del rapporto tra Cardarelli e i suoi luoghi di viaggio e dimora; e dall’intensa performance recitativa e musicale: letture cardarelliane sul tema della “terra natia”, eseguite dall’attore Fabio Pasquini e accompagnate da musiche originali del M° Luca Purchiaroni.
“Ringrazio – conclude la Prof.ssa Nardella – il coro Cantarquì e tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita dell’evento. Fuori programma è intervenuto a sorpresa Osvaldo Bevilacqua, che ha assistito alla proiezione del documentario ‘Le foto raccontano…la Corneto di Cardarelli’, di Vincenzo Mancini e David Cerquatelli, con la voce narrante dello stesso Bevilacqua; salutando poi il pubblico di studenti e docenti, il celebre giornalista, cittadino d’elezione di Tarquinia, ha espresso vivo compiacimento per l’iniziativa del Certame, considerandola un’ importante opportunità di valorizzazione non solo del genio cardarelliano ma anche del territorio tarquiniese, con i suoi tesori storico-artistici e paesaggistici; e a tale proposito Bevilacqua ha intrecciato un avvincente dialogo con gli studenti in sala e ha chiesto loro di raccontare l’esperienza vissuta a Tarquinia, soffermandosi sulle emozioni più forti e indimenticabili. ed Osvaldo Bevilacqua.”
Estremamente soddisfatta anche la Dirigente scolastica del “Cardarelli”, Prof.ssa Laura Piroli: “Il Certame – commenta – ha un duplice scopo: la diffusione tra i giovani del pensiero sempre attuale di Vincenzo Cardarelli e l’incontro, la condivisione e l’aggregazione di giovani delle scuole superiori provenienti da vari percorsi culturali e da diverse aree geografiche. La commissione ha apprezzato tutti gli elaborati presentati ed ha scelto dopo un lavoro durato fino alle 23.00 del 7 aprile scorso i tre migliori e motivando la scelta e facendone leggere una sintesi al momento della premiazione. Vedere la sala consiliare del comune di Tarquinia piena di ragazzi che fanno della cultura, della capacità di sintesi e del ragionamento multidisciplinare uno stile di vita ci riempie di gioia – conclude la Prof.ssa Piroli – ed ha appagato tutte le nostre fatiche legate all’organizzazione della manifestazione”.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY