Un grande successo la IX^ edizione di “Laghidivini”

0
274

BRACCIANO – Si è appena conclusa la nona edizione di LAGHIDIVINI, il primo ed originale festival dedicato alle produzioni vitivinicole nei dintorni dei laghi italiani, ideata e organizzata dall’associazione culturale Epulae Bracciano che ha avuto luogo dal 24 al 26 giugno sulle rive del lago, in partnership con il Consorzio lago di Bracciano, con il patrocinio dell’ARSIAL-Regione Lazio, del Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano e della Federalberghi Roma. 180 vini, di 70 aziende vitivinicole, degustati in banchi d’assaggio ordinati secondo i 37 laghi di provenienza.
Il festival ha contemplato, inoltre, convegni e workshop con qualificate presenze del mondo accademico, istituzionale, artistico ed imprenditoriale. Nonché un mercato focalizzato su produzioni artigianali locali e di presidio Slow Food, impossibile per i visitatori resistere all’abbinamento con le fritture di pesce lacustre preparate al momento.
Tra gli eventi collaterali sicuramente da porre in evidenza, per il grande interesse suscitato, il seminario sulle erbe aromatiche e selvatiche in cucina, tenuto dall’erborista Emilio Pezzullo, e quello sull’erba Tornabuona, ovvero sulla storia del tabacco e la sua diffusione in Toscana nella seconda metà del Cinquecento, a cura di Andrea Pichi Graziani.
Tra i vini in degustazione una particolare attenzione, per l’originalità della proposta, è stata posta, dal pubblico enoappassionato, alle produzioni vitivinicole monastiche del Monte Athos del convento di Vatopedi ed a quelle sperimentali da uva Giulia in Val Comino (FR).
La nona edizione di Laghidivini ha richiamato, con cartelli e locandine, l’attenzione dei visitatori sul bere in modo responsabile, puntando sulla qualità piuttosto che sulla quantità, ed a diffondere il messaggio di come bere sia sinonimo di convivialità, di cultura, evidenziandone le peculiarità in abbinamento al cibo. Un messaggio indirizzato in primo luogo agli studenti dell’istituto Paciolo di Bracciano che hanno fattivamente contributo alla realizzazione dell’evento attraverso un apposito progetto di collaborazione stipulato tra l’associazione Epulae e la struttura scolastica.
Il consueto premio Laghidivini: “Il vino preferito dal pubblico” è stato attribuito dai visitatori della manifestazione all’azienda agricola Mariolina Baccellieri di Bianco (RC) per il vino Mantonico Locride passito IGT 2009, ottenuto dal vitigno omonimo, uno dei più antichi della Calabria portato dai coloni greci nella Locride intorno al VII secolo a.C.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY