Sara Fresi indaga sul “Dragon Boat”, disciplina sportivo-terapeutica

0
148

CIVITAVECCHIA – Si intitola “Dragon Boat, una disciplina sportiva di antica origine cinese assurta al ruolo mondiale di terapia riabilitativa e socializzante” la pubblicazione a cura della giornalista e Dott.ssa Sara Fresi.

Il documento è frutto di un’attività di ricerca sul campo, la cui valutazione è stata parte integrante dell’esame universitario di Antropologia Culturale LM del Prof. Stefano De Matteis (Università degli Studi di Roma Tre).

L’autrice ha dichiarato: “In questa attività di ricerca sul campo ho argomentato le origini del Dragon Boat, i motivi dell’iscrizione di questa disciplina sportiva nella lista dei rappresentanti del patrimonio culturale immateriale dell’umanità e la sua diffusione in Italia. Inoltre, ho avuto l’opportunità di colloquiare con la squadra ASD Elliott Dragon Boat di Bracciano ed il dott. Antonio De Lucia Presidente della Federazione Italiana di Dragon Boat che ringrazio per la collaborazione e disponibilità. Ho cercato anche dei punti in comune tra questa disciplina sportiva e il calcio attraverso l’analisi del saggio Il calcio come “gioco profondo” e denso di significati di Christian Bromberger, professore emerito di Antropologia all’Università di Aix-Marseille. Il documento da me realizzato permette al lettore anche di comprendere l’importanza dei valori della solidarietà, responsabilità, coesione e costruzione di rapporti di armonia e serenità all’interno della squadra, per il progresso sportivo, il raggiungimento di obiettivi in ambito lavorativo e la costruzione di solide relazioni”.

Di seguito il link al testo Dragon Boat, una disciplina sportiva di antica origine cinese assurta al ruolo mondiale di terapia riabilitativa e socializzante: https://www.lemusenews.it/wp-content/uploads/2018/06/Dragon-Boat-una-disciplina-sportiva-di-antica-origine-cinese-assurta-al-ruolo-mondiale-di-terapia-riabilitativa-e-socializzante.pdf

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY