Matematica in lingua inglese al Galilei

0
162

CIVITAVECCHIA – Al Galilei è proseguita la sperimentazione sull’insegnamento della matematica in inglese.
Per il secondo anno infatti la prof. Dimito ha tenuto circa il 70% delle sue lezioni nelle classi terza e quarta sez. A in inglese, favorendo l’apprendimento integrato di contenuti disciplinari di matematica in lingua straniera, inglese, veicolare secondo la metodologia CLIL, in anticipo rispetto a quanto previsto dalla recente riforma.
Così lo scorso 7 giugno, giorno della mostra delle attività progettuali del Galilei, gli alunni della 3A e successivamente della 4A hanno presentato alla comunità scolastica, nell’aula della classe 2.0, ben due Ebook.
Gli alunni della classe terza hanno risolto esercizi e problemi di geometria analitica in inglese, partendo dall’iniziale acquisizione e uso del linguaggio matematico di base in inglese e poi procedendo alla trattazione integrale della geometria analitica nella lingua straniera. In questo modo dopo un ‘accurata selezione della tipologia di problemi un alunno della classe si incaricava di trascrivere integralmente i contenuti trattati e in sei mesi di lavoro ecco pronto un accattivante Ebook contenente esercizi e problemi risolti di geometria analitica intitolato “Geometric Loci- Workbook”. Il lavoro della classe 3A ha così completato quello della terza dello scorso anno che ha lavorato alla stesura di un manuale di geometria analitica in inglese “Geometric Loci”.
Gli allievi della 4A, hanno quindi proseguito la loro sperimentazione con lo studio della trigonometria nella lingua straniera. Con la stessa metodologia gli studenti hanno raccolto le lezioni trascritte di volta in volta dando vita ad un pregevole Ebook intitolato Trigonometry, che partendo dalla definizione delle funzioni goniometriche e le identità fondamentali, con le relative applicazioni alle equazioni e disequazioni e agli studi di funzioni, ha approfondito i teoremi della trigonometria e la risoluzione dei problemi geometrici.
Gli Ebook costituiscono inoltre i prodotti finali di un progetto condotto dalla Prof.ssa Antonella Dimito, nell’ambito delle attività del Piano Nazionale della Scuola Digitale e in particolare di quelle previste dall’azione Cl@ssi 2.0, che propone di modificare gli ambienti di apprendimento attraverso un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie a supporto della didattica quotidiana.
Entusiasta e meravigliata è stata la partecipazione delle famiglie che hanno potuto constatare l’importanza e la validità dei lavori eseguiti dalle due classi.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY