Liceo Galilei in ….mostra!

0
93

CIVITAVECCHIA – Ultimi giorni di Scuola in grande per il Liceo Galilei: il 6 ed il 7 giugno Docenti, Studenti, il Dirigente Scolastico, con il supporto del Personale ATA, hanno dato vita ad una rassegna dei Progetti più significativi svolti nell’intero anno scolastico, dall’Alternanza Scuola – lavoro agli stage all’estero, dagli esperimenti di scienze, all’e book di Matematica a “Mare Nostrum”, dalla CLIL al recupero – restauro degli ambienti della Biblioteca della sede di Santa Marinella a tanto altro ancora.
Per due giorni, docenti, genitori, alunni, ospiti hanno “passeggiato” fra le aule, i laboratori, le aule magne delle due sedi per ammirare i prodotti finali dei Progetti: power point, video cartelloni, materiale fotografico, conferenze tenute dagli studenti, manifesti elaborati da studenti e docenti a testimonianza di un anno di lavoro all’insegna dello stimolo creativo continuo… davvero un materiale ricchissimo che sarebbe troppo lungo elencare per cui ci soffermiamo su alcune direttrici: il momento della consapevolezza sul femminicidio, con la significativa installazione di scarpe rosse degli allievi della sede staccata; lla passione per il CAD, la tecnica di disegno che costituisce un autentico orientamento per quanti vorranno iscriversi ad Architettura o ad Ingegneria; le tante esperienze di Scienze svolte in Alternanza Scuola Lavoro presso l’Università “La Sapienza “ di Roma o presso i laboratori della “Tuscia” (Mare Nostrum, ancora una volta finanziato dalla Fondazione Cariciv) o con l’Associazione YOUCOCU. Spazio grande alle lingue, ovviamente, con il partenariato con il Liceo parigino Bergson, con le interessanti esperienze CLIL di didattica di Storia dell’Arte in Spagnolo o con i tanti stage in Inghilterra, in Francia, in Spagna. La matematica, con classi che hanno realizzato e book di Matematica in inglese, o con i giovanissimi del biennio che hanno realizzato interessanti studi sul ruolo della donna nelle scienze e nella matematica e cartelloni di argomento geometrico. Ovviamente non è mancato il latino, con la realizzazione, fruibile in rete dal 31 maggio, di un sito di apprendimento facilitato di latino, coerente con l’adozione del Metodo Orberg che il liceo Galilei pratica da due anni: il sito è realizzato, al pari di uno degli e book di matematica , dalla classe 2.0.
Ancora, approfondimento di tematiche ambientali (escursioni a Macchaitonda), riflessioni sull’habitat e, non ultime , le tante iniziative di collaborazione stretta con la vita del Liceo: si va dall’orientamento, curato dagli studenti a favore dei ragazzi delle terze medie, al recupero, cui sopra si accennava, di due ambienti della sede staccata: una biblioteca ed una saletta lettura sono stati interamente dipinti con lo stile di Mondrian dai ragazzi della sede staccata, a coronamento del Progetto Io leggo perché e del book crossing.
Tanti genitori hanno visitato la Mostra nei due giorni, molti stupiti nel vedere quanto i figli hanno saputo realizzare, molti commossi. Grande la soddisfazione dei docenti, davvero molti, coinvolti nei Progetti e della Dirigente Maria Zeno che, nel ringraziare tutti i docenti ed il Personale ATA che a diverso titolo hanno collaborato, esprime particolare gratitudine agli studenti, che sono stati autenticamente protagonisti ed ai genitori che hanno arricchito con la loro presenza l’iniziativa.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY