La Pizza di Pasqua di Civitavecchia nell’Arca del Gusto

0
390

CIVITAVECCHIA – “E’ cominciato poco più di un anno fa il percorso per portare la Pizza di Pasqua di Civitavecchia nell’Arca del Gusto di Slow Food ed oggi possiamo dire con soddisfazione di essere riusciti nel nostro progetto”. Così il Presidente della condotta Slow Food Monti della Tolfa – Civitavecchia Ansedoni annuncia il successo del progetto. La storia ha visto la collaborazione di numerosi soggetti. Prima di tutto l’Istituto Alberghiero Cappannari che ha subito accolto l’idea e ha messo a disposizione le professionalità e le strutture per promuovere l’iniziativa. “Era molto importante per noi avere a nostro fianco le nuove generazioni che potranno raccogliere e continuare la tradizione” continua il Presidente Ansidoni. A seguire naturalmente la Federazioni Cuochi di Civitavecchia con i suoi chef Carla Di Michele Lidia Gasparri e Fabrizio Traini, la Società Storica Civitavecchiese con il dott. De Paolis e l’Accademia della Cucina con Borghini che hanno contribuito per l’aspetto storico e tradizionale, la CNA con Alessio Gimondi e l’appoggio del Comune nella persona dell’assessore D’Anto’. “La nostra Pizza di Pasqua corrisponde ai criteri richiesti dall’Arca del Gusto che prevede che i prodotti debbano essere legati a un territorio, alla memoria, all’identità di una comunità e al saper fare tradizionale locale. Abbiamo lavorato, con Giorgio Corati e Fabio Iacoponi con grande sintonia e siamo arrivati a questo risultato che consideriamo un successo perla città tutta”. Nelle prossime settimane verrà presentato un programma di pubblicizzazione e di divulgazione di questa fortunata iniziativa il 13 febbraio ’17 alle 11.00 verranno presentate, presso l’Auditorium dell’Istituto Stendhal in conferenza stampa, le iniziative dei prossimi mesi.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY