ITFF 2016, una finestra aperta sul mondo

0
350

CIVITAVECCHIA – Mancano ormai circa tre mesi all’apertura della 5^ Edizione dell’ International Tour Film Fest, che si terrà dal 28 Settembra al 2 Ottobre presso la Cittadella Della Musica a Civitavecchia, e la macchina organizzativa che si muove durante tutto l’anno è ormai pronta ed iniziano a filtrare le prime indiscrezioni.

Il Presidente Piero Pacchiarotti ed il Direttore Artistico Luc Toutounghi hanno appena ufficializzato le giurie delle varie sezioni che decreteranno i vincitori ed anche quest’anno  i giurati sono di livello altissimo. I presidenti delle varie sezioni saranno: Antony Chrystov (PIXAR Studios); Roland Seyko (Istituto Luce); Daniele Falleri (Regista Canale 5, Rai); Dundar Kesapli (Giornalista Sky) e Romani Milani (Nastri D’Argento).

Di rilievo la partecipazione degli istituti superiori cittadini al progetto “Videocity – conosci la tua città”, di cui si conoscono già i titoli finalisti che si contenderanno i premi in palio:

Liceo “Galilei” : “Con gli occhi, con il cuore” della IV C  Linguistico; Docente Coordinatore  prof.  Mario Camilletti;   Dirigente Scolastico Maria Zeno.

IIS Stendhal  IPSSAR “Lucio Cappannari” : “Civitavecchia – conoscere per amarla” regia di Giovanni Fraticelli,  classe II A  Docente Coordinatore  prof.ssa  Paola Alessandroni;   Dirigente Scolastico Stefania Tinti.

IIS “Luigi Calamatta” : “Civitavecchia… What Else” per la regia di Marco De Santis;  Docente Coordinatore Prof.ssa Carla Melchiorri;   Dirigente Scolastico Emanuela Fanelli .

Il Festival sarà presentato dal giovane showman Fabrizio De Luca e vedrà come splendida madrina l’italo/giapponese Hong-hu Ada, fresca interprete di squadra antimafia 8 nonché doppiatrice ed interprete della colonna sonora de “l’era glaciale  5” in uscita mondiale in prossimità del festival.  L’apertura prevede anche l’intervento canoro della soprano italo/coreana Benedetta Kim che canterà alcune arie tratte da celebri film

Durante il festival si terranno 3 workshop importantissimi: il primo: “Dal Provino al Set” curato dal regista Giorgio Capitani e dalla Casting Director Simona Tartaglia e riservato a tutti coloro che vogliono tentare il sogno della carriera cinematografica; il secondo: “Viaggio attraverso la cinematografia” curato da: Nino Celeste (Direttore della Fotografia), Roberto Girometti e Maurizio Gennaro (Membri dell’ Associazione Italiana Autori della Fotografia) e riservato ad Operatori, Registi ed Autori della Fotografia; il terzo: “Oltre la realtà: come nasce un effetto speciale” curato da Marco Pavani (fresco vincitore del Mua contest FX Special Effect lo scorso maggio a Roma) e riservato a tutti coloro che vorranno avvicinarsi al mondo degli effetti speciali sia legati al cinema che al trucco in generale.

Previste tre mostre: la prima (fotografica) dedicata al ricordo del grande Ettore Scola ; la seconda della pittrice Ombretta De Monte dedicata ai divi del cinema e la terza con elementi di Effetti speciali cinematografici a cura  di Marco Pavani.

Un interesse particolare è rivolto alla letteratura con il Premio Nazionale “Carver” che anche quest’anno viene confermato  a Civitavecchia e alle scuole dove il festival entrerà tutte le mattine, grazie alla collaborazione con Andrea Giannasi e la sua casa editrice Tralerighelibri, con un libro a tema presentato in ogni istituto alla presenza dello scrittore.

Alle stesse scuole è stato dedicato il bando “Videocity”  che ha visto la partecipazione di molti istituti che saranno premiati da importanti personaggi dello spettacolo nella serata di chiusura del festival.

Poi il festival inizierà il proprio percorso itinerante iniziando il 28 29  e 30 Ottobre da Montalto di Castro sotto la Direzione Artistica della regista Donatella Baglivo e proseguirà come ormai da alcuni anni a Lodz in Polonia presso la Se.Ma.For. Studios sotto la supervisione di Luc Toutounghi e a seguire altre tappe in via di definizione.

“Una manifestazione di ampio respiro culturale e turistico per presentare Civitavecchia al mondo ed uscire da quel provincialismo che da sempre ci tarpa le ali –  queste le parole del Presidente Piero Pacchiarotti fondatore di  Civitafilm, l’associazione di riferimento che ormai dal 2007  si occupa di cinema a tutto tondo portando in città tante produzioni, ideando format da realizzare ed organizzando eventi –  La nostra città ha già splendidi eventi che però sono strettamente locali e quindi non danno la possibilità ai giovani talenti locali di confrontarsi con le realtà degli altri paesi; il nostro festival serve proprio a questo: promuovere e fondere fra loro le esperienze di artisti da tutto il mondo dando la possibilità ai nostri talenti di confrontarsi su idee e progetti. Non a caso abbiamo opere iscritte da 63 paesi nel mondo ed avremo (primi in italia) la possibilità di vedere al festival opere di animazione in 3D senza occhiali proveniente dal Vietnam paese all’avanguardia in questa nuova tecnologia. La speranza è che nonostante la crisi, le istituzioni e le piccole imprese private sostengano l’attuale unica manifestazione internazionale che si svolge in via continuativa in città, perché così facendo aiuteranno non solo noi, ma soprattutto Civitavecchia  a dare al mondo l’immagine di chi vuole finalmente aprirsi e svilupparsi non rimanendo nel limbo del provincialismo che da sempre ci condanna”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY