“Incontri” lungo la Via Francigena

0
206

TOLFA – “Recuperiamo il nostro passato per proiettarci verso il nostro futuro”. Questa, in sintesi, la linea guida della valorizzazione del territorio in una chiave turistica enunciata ieri sera dal Sindaco Luigi Landi a chiusura dell’intensa due giorni di “Incontri” svoltasi, con successo, presso la Villa Comunale e culminata con un focus sulla Via Francigena a cura del Prof. Carlo De Paolis e della Dott.ssa Sara Fresi. “Ricerche storiche, quelle condotte da quest’ultima, che potrebbero però produrre nel citato campo del Turismo delle ipotesi di altissimo livello, dando così vita ad un meccanismo virtuoso”. Ricerche oltremodo avvalorate da interviste e sostenute, altresì nell’occasione in tutto e per tutto, a suon di documenti ed aneddoti, dal Professore suddetto, definito dal Primo Cittadino, dal punto di vista culturale, quale “un innamorato del territorio stesso”. “Tolfa è lo snodo più importante e denso di testimonianze di tutta la Francigena – ha confermato lo Storico civitavecchiese – e l’iconografia della Madonna di Cibona è rinvenibile in quella di Santiago de Compostela”. Ciò, di concerto a tanto, tantissimo altro, a fare il paio con quanto ribadito poco prima dalla Fresi. Presente in platea anche una rappresentanza del Comune di Allumiere, il Gal Tuscia Romana, per voce del Presidente Aldo Frezza, si è detto disponibile ad una concreta collaborazione, inoltre aderendo alla Campagna di sensibilizzazione lanciata da “La Civetta”, nonché all’eventuale partecipazione alla creazione di un Comitato “ad hoc” come proposto, solo qualche giorno fa alla medesima, dall’Associazione “Il Conservatorio” di Civitavecchia. Gran belli “Incontri” che si possono fare lungo la Via Francigena!

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY