Il teatro Boni di Acquapendente si prepara a volare

0
154

ACQUAPENDENTE – Un lancio di aeroplanini di carta ha concluso domenica scorsa al Teatro Boni di Acquapendente la presentazione della stagione: si è trattato di un vero e proprio spettacolo, condotto da Tiziana Foschi, che ha fatto registrare il tutto esaurito. Il direttore artistico Sandro Nardi, del resto, ha messo insieme oltre 30 spettacoli davvero di livello, con un cartellone che nulla ha da che invidiare ai migliori teatri del Centro Italia. Tanti i nomi che calcheranno il palco del Boni, da Enrico Lo Verso (che torna a teatro dopo dieci anni) ad Alessandro Benvenuti, da Cinzia Leone ad Antonio Rezza, da Mario Pirovano alla stessa Foschi. Si inizia sabato 22 ottobre ale ore 21 con Lucrezia Lante della Rovere in “Io sono Misia. L’ape regina dei geni” di Vittorio Cielo, per la regia di Francesco Zecca.

Lucrezia Lante della Rovere rivela l’incredibile storia e la fascinosa personalità di Misia Sert, straordinaria mecenate alla quale si deve la scoperta, fra gli altri, di Coco Chanel. Misia Sert, il cui salotto parigino era frequentato da Picasso, Paul Morand, Debussy, fu ritratta da Renoir e da Toulouse Lautrec, ispirò Jean Cocteau per il personaggio della principessa nel romanzo “Thomas”. Liberamente ispirato dalle memorie di Misia Sert, dalle confidenze, ricordi, messaggi, lettere, di Proust, Stravinsky, Diaghilev, Nijinsky, Debussy, Tolouse Lautrec, Picasso, Ravel, Cocteau, Picasso, Proust, Chanel, Ravel, Debussy, Stravinsky, Toulouse Lautrec, Cocteau, Nijinsky. Le scene sono di Gianluca Amodio, i costumi di Alessandro Lai, le luci curate da Pasquale Mari e le musiche di Diego Buongiorno.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY