Il “Marconi di nuovo” in campo con Imun Rome 2019

0
131

CIVITAVECCHIA – Ci siamo! Anche quest’anno al Marconi si comincia a respirare di nuovo quell’atmosfera particolare di attesa e timorosa curiosità,  che solo l’ esperienza unica e coinvolgente di IMUN sa offrire.

Al suo quarto anno di partecipazione   l’istituto diretto dal prof. Nicola Guzzone conferma numeri importanti di adesione, motivo per il quale il Marconi è stato prescelto come scuola polo per il comprensorio di Civitavecchia da parte dell’ente di formazione United Network che, con il patrocinio della Regione Lazio e il riconoscimento del MIUR, ed in collaborazione con Leonardo – Educazione Formazione Lavoro, si accinge a dare il via  all’ottava edizione dell’Italian Model United Nations.

Stimolati ed incuriositi dalla effervescente proposta progettuale effettuata dai responsabili della United Network, ma soprattutto spinti a fare questa esperienza dai compagni che hanno vissuto IMUN negli anni precedenti, 72 alunni provenienti dalle classi terze e quarte  dei corsi liceali e tecnici, hanno affrontato il 4 dicembre il loro primo impegno partecipando alla Preconference presso il Centro Congressi – Palazzetto delle Carte Geografiche a Roma. Il primo modulo di MUN Traninig Course ha previsto una intera giornata di formazione rigorosamente in lingua inglese che, alternando momenti di didattica frontale ad altri di interazione diretta, ha fornito ai ragazzi nozioni generali sulle Nazioni Unite, ordinamenti e procedure, nonché esercitazioni pratiche di public speaking e  di final resolution writing.

I Model United Nations sono infatti simulazioni dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite o di altri multilateral bodies, nelle quali gli studenti  approfondiscono i temi oggetto dell’agenzia politica internazionale rivestendo il ruolo di ambasciatori e diplomatici, e come ‘delegates’ svolgono le attività tipiche della diplomazia: tengono discorsi, preparano bozze di risoluzione, negoziano con alleati ed avversari, risolvono conflitti ed imparano a muoversi all’interno delle varie committees adottando le regole di procedura  delle Nazioni Unite.

Dopo successivi moduli formativi di Individual Study e di Back Office durante i quali gli studenti saranno guidati da tutor nella preparazione di position papers e bozze di risoluzione secondo metodi di lavoro condiviso su piattaforme Clouds,  l’esperienza, che garantirà 70 ore di Alternanza Scuola –Lavoro ad ogni studente,  si concluderà con le simulazioni vere e proprie che si terranno dal 14 al 18 gennaio 2019 presso sedi istituzionali della capitale.

Dunque buon lavoro a tutti!!!

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY