Il Giappone e Civitavecchia: Hasegawa, arte, architettura e miti

0
260

CIVITAVECCHIA – A conclusione degli eventi ufficiali per i 400 anni del viaggio di Hasekura Tsunenaga, Giovedì 22 ottobre, alle ore 16,30, presso la Cittadella della Musica, con il patrocinio del Comune di Civitavecchia, gli Amici del Fondo Ranalli in collaborazione con la sezione di Civitavecchia della Fidapa-BPW Italia e con l’Associazione artistico culturale Il Conservatorio, ricorderanno un altro giapponese che ha lasciato una testimonianza importante della sua arte nella Chiesa dei Santi Martiri Giapponesi: Lucas Hasegawa. Conosciuto nel suo paese col nome d’arte di Roka, Hasegawa, nato nel 1897 nella prefettura di Tokio, è infatti considerato il pioniere della tecnica dell’affresco in Giappone.
Nell’incontro di giovedì prossimo, in un viaggio ideale tra discipline contigue si ricostruirà il profilo di Lucas Hasegawa, la sua arte in patria e a Civitavecchia con Rosella Setaccioli mentre a Federico Cropani andrà il compito di decodificare alcuni aspetti qualificanti dell’architettura giapponese: il tempio, la casa, il giardino.
A chiudere il pomeriggio saranno “I miti del Giappone, dai Samurai ai manga” con Barbara Gianvincenzi, che ha anche coordinato il laboratorio creativo presso la Scuola Cesare Laurenti dell’Istituto Comprensivo Civitavecchia 1. L’originale contributo degli alunni all’opera con carta e stoffa e l’incontro con la delegazione della Città di Ishinomaki di sabato scorso sono stati raccolti in alcune fotografie che verranno proiettate nel corso dell’evento.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY