Grande passione per Antigone all’Istituto Stendhal

0
195

CIVITAVECCHIA – I giovani studenti dell’Istituto Stendhal si sono rivelati un pubblico attento e appassionato alla rappresentazione di un tema difficile e importante come L’Antigone. Lo spettacolo, messo in scena all’Istituto Stendhal dalla associazione culturale Ariadne, ha saputo avvicinare il dramma dell’eroina greca alla sensibilità dei ragazzi. La protagonista della storia viene presentata come una fanciulla magra e scontrosa, non particolarmente bella, non particolarmente dotata, come la più contemporanea delle adolescenti, evidenziando perfettamente la figura della ragazzina testarda ed eroica che spera ancora e combatte per la purezza dei propri ideali. In contrasto con la bellissima e seducente sorella Ismene (metafora di un mondo in cui l’apparire è più importante dell’essere) Antigone appare inquieta e insoddisfatta, desiderosa di affermazione e di consenso. Le sue ribellioni si iscrivono nell’universo infantile degli impulsi testardi e irrazionali. Alla fine, Antigone, con la sua morte assurda e innocente, finisce per prevalere su Creonte, sul potere dell’ipocrisia del mondo degli adulti. Lo spettacolo dunque ricrea il mito di Antigone proiettandolo in un mondo nuovo: facendo entrare lo spettatore nel mondo che conosce davvero, un mondo sospeso fra la globalità ideologica, la disparità di opportunità tra chi governa e detiene il potere e tra chi si barcamena in una complicata esistenza tentando di salvare la propria famiglia ed i propri valori. E i ragazzi sono stati coinvolti dallo spettacolo interagente poi con gli attori e la regista Valeria Freiberg ponendo domande e esprimendo le loro emozioni. “Siamo sempre colpiti dalla sensibilità di questi ragazzi – racconta la regista – anche in occasione del precedente spettacolo ‘Suona solo per me’ che avevamo portato qui all’Istituto Stendhal abbiamo avuto un riscontro empatico forte e toccante. La nostra rielaborazione letteraria del mito di Anigone è volta a mettere in evidenza che il dramma si gioca tra le ragioni del cuore, l’importanza dei legami di parentela, dei valori legati alla propria famiglia e le ragioni del potere e della legge. Sono temi importanti che fanno riflettere i ragazzi n un modo diverso, coniugando sensibilità e ragione”

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY