Emozioni ed applausi per la sedicesima edizione di “Frammenti”

0
247

CIVITAVECCHIA – Grande successo ieri sera per “Frammenti” nella settecentesca Porta Livorno a Civitavecchia. L’evento di moda, musica e danza che ogni anno è solidale con l’As.S.pro.Ha. Onlus, ha fatto anche quest’anno il tutto esaurito grazie al pubblico che non si è fatto intimorire dal tempo ed è stato numeroso come sempre.
Una bravissima quanto accattivante Chiara Giallonardo ha presentato la sedicesima edizione che è stata aperta dall’emozionante performance del gruppo di danza terapia “Nessuno escluso”. Il gruppo diretto da Maria Romana Benevento è formato da persone diversamente abili e normodotati, si propone di valorizzare le risorse di ognuno attraverso lo sviluppo delle proprie diverse abilità.
Dopo l’assolo della ballerina Francesca Genovesi, la manifestazione è entrata nel vivo del fashion con la sfilata della giovane designer Pamela Formari che ha presentato la Sua Amish Collection, ispirata all’omonima comunità religiosa in cui lo stile essenziale di vita viene interpretato dalla stilista attraverso la semplicità delle forme e la discrezione dei colori rigorosamente in bianco e nero.
E’ stato poi il momento degli ospiti di caratura internazionale con la cantante cubana Irina Arozarena, che ha eseguito dal vivo “Tu si na cosa grande” e una interpretazione da brividi di “Caruso”; mentre la ballerina acrobatica e artista circense Eugenia Russi ha sbalordito con le sue evoluzioni funamboliche di grande classe.
Intensa la presentazione del couturier Michele Miglionico, che ha fatto sfilare le sue “Madonne Lucane”. Una collezione di abiti leggeri ispirata alla sua terra che Miglionico interpreta realizzando capi fatti di drappeggi, broccati sontuosi, tessuti preziosi dedicati a una “Madonna” contemporanea”. I colori densi e misteriosi hanno sorpreso per le combinazioni cromatiche e le lavorazione che solo l’Alta Moda sa proporre.
La coreografia curata e interpretata da Francesca Feoli (A.S.D. Planet Dance) che ha chiamato il ballerino Valerio Polverari, ha introdotto l’esibizione dei Jazzincase. Il gruppo formato da Cristina Orsi alla voce, Gianni de Crescenzo al piano, Luca Tomassoni al basso e al contra, Gianluca Costa alla batteria; ha scelto proprio “Frammenti” per la prima esibizione live reinterpretando in chiave smooth jazz pezzi pop oltre a un frizzante inedito.
Eterea la capsule collection di Franco Ciambella che ha fatto sfilare dieci abiti, veri e propri gioielli Haute couture, che sembrano cuciti con il filo dei sogni e hanno entusiasmato. Il “sogno” è stato interpretato dal Fashion-designer unendo il minimalismo delle forme e dei tagli per vestire il corpo di luce e trasparenze. La donna diventa così icona moderna di eterea sensualità e purezza al tempo stesso.
Chiara Giallonardo, ha ringraziato e invitato l’Avv. Vincenzo Cacciaglia Presidente della Mecenate S.r.l. A S.U. (Società strumentale della Fondazione Ca.Ri.Civ.) senza il cui contributo “Frammenti” non si sarebbe potuta realizzare, il Vicesindaco della città Daniela Lucernoni, Pasqualino Monti Commissario dell’Autorità Portuale, la Presidente e la Vicepresidente dell’As.S.Pro.Ha. Onlus Mariarita Colucci e Mirella Gelardi e naturalmente gli organizzatori Giulio Castello (Ass. Art. Cult. “Il Mosaico”) e lo stesso Franco Ciambella.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY