Educazione e recupero dalla dispersione scolastica degli adulti, se ne parla alla Biblioteca comunale

0
205

CIVITAVECCHIA – Per dare agli adulti del nostro territorio nuove opportunità nel campo dell’istruzione è stato istituito il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti, C.P.I.A. 6 Viterbo che presenterà sabato 11 giugno 2016 (dalle ore 9,30 alle 11,30) nella Sala convegni della Biblioteca Comunale, in Piazza Calamatta, un incontro di studio sull’educazione permanente degli adulti ed il recupero dalla dispersione scolastica dei giovani adulti.

Il C.P.I.A. 6 del Lazio è nato il primo settembre 2015. La sede amministrativa è a Viterbo e punti di erogazione del servizio su Civitavecchia, Ladispoli, Fiumicino e Ostia. Il C.P.I.A. si occupa di erogare: CORSI DI PRIMO LIVELLO- 1° Periodo Didattico (EX LICENZA MEDIA) e 2° Periodo Didattico (ACQUISIZIONE COMPETENZE EUROPEE A 16 ANNI); CORSI DI ITALIANO L2 -Livello pre-A1 di (40-50 ore), Livello A1 (100 ore), Livello A2 (80 ore). Gli stessi corsi sono attivi anche nelle Case Circondariali di Viterbo e Civitavecchia.

All’evento sono chiamati a intervenire l’Ing. Gioia Perrone, Assessore alla Pubblica Istruzione e all’Innovazione tecnologica del Comune di Civitavecchia, l’Onorevole Dr.ssa Marta Grande, l’Ing. Devid Porrello Consigliere regionale, il Dirigente scolastico del CPIA 6 Lazio Francesca Sciamanna per approfondire “I percorsi di primo livello per le certificazioni relative ai titoli di studio (ex licenza media) e alle competenze richieste dall’Europa: la possibilità di riconoscimento dei crediti formali, informali, non formali”, Emanuela Fanelli del IISS “Calamatta” con “I percorsi di secondo livello per le certificazioni relative ai titoli di studio degli istituti superiori a indirizzo professionale, tecnico, artistico: la possibilità di riconoscimento dei crediti formali, informali e non formali”, Sebastian Amelio del MIUR “L’architettura del nuovo sistema di istruzione degli adulti”e il Prof. Michele Capitani con “Le opportunità e le difficoltà del ritorno a scuola per gli adulti”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY