Eccellenze al Galilei: tempo di premiazione

0
329

CIVITAVECCHIA – Sono già in vista gli Esami di stato del 2015-16, per gli studenti di quinta iniziano già le prime “fibrillazioni”, i timori per l’importante impegno, ma al tempo stesso quella certa strana voglia, che tutti abbiamo provato e che anche da adulti ci accompagna, di correre incontro all’ostacolo, per dare compimento ad un importante ciclo di studi, ad una irripetibile fase di vita che quasi all’improvviso ci immette nella vita adulta, quella delle scelte importanti, sia di prosecuzione degli studi sia di approccio al mondo del lavoro.
E il Galilei ha coinvolto proprio gli alunni dell’ attuale triennio alla doppia cerimonia di consegna della Borsa di studio del MIUR agli Studenti ( tre della Centrale di Civitavecchia, tre della sede di Santa Marinella) che agli esami del 2014-15 hanno conseguito la lode.
Due le cerimonie di consegna, una per sede, perché la Scuola, come sua abitudine, ha voluto che gli ormai ex Studenti vivessero ancora una volta il clima della “loro” scuola, l’affetto dei compagni ancora liceali e dei docenti che con abnegazione e professionalità li hanno accompagnati all’importante traguardo del “cento e lode”, che si consegue solo con un autentico percorso di eccellenza che si sviluppa nell’arco almeno del triennio. I “magnifici sei” sono : Federico Massarelli, Andra Maria Ichim,Chiara Giannini (della centrale), Alessio Cangini, Alessio Manuelli, Mariam Polito (della sede di S.Marinella), tutti già inseriti nelle varie Facoltà universitarie di ambito scientifico, economico,umanistico, nelle quali hanno già avuto modo di conseguire eccellenti votazioni nei primi esami sostenuti.
A loro la Dirigente Maria Zeno ha chiesto di parlare ai compagni più giovani presenti alle premiazioni ed unanime è stato il ringraziamento alla Scuola, ai docenti, ai genitori che hanno investito sul loro futuro e a quanti li hanno accompagnati nello studio.
Nel consegnare le Borse di Studio del MIUR, la dirigente ha ricordato come, oltre alle sei “lodi”, molti altri voti eccellenti siano scaturiti dalla sessione di esame dello scorso luglio ed ha auspicato, stavolta in favore dei prossimi esaminandi, che ciascuno possa trovare nel proprio esame la gratificazione che merita e la coerenza con l’impegno personale messo nei cinque anni di studio.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY