Civitafilmcommission, un 2017 da favola

0
206

CIVITAVECCHIA – Parte alla grande il nuovo anno della Civitafilmcommission che, dopo aver ben seminato nel 2016, porta in città ben tre produzioni cinematografiche, la sesta edizione dell’Internationaltourfilmfest, il progetto per un possibile museo internazionale del cinema da aprire in città e vari eventi culturali.
Si inizia sabato 28 gennaio con la presentazione, presso l’Hotel San Giorgio a Civitavecchia, del libro di Raffaella De Rosa “Azzurro ma non troppo”, che vedrà anche la presenza dell’attore Massimiliano Buzzanca e della giornalista di Rai3 Rossella Diaco.
Da lunedì 30 iniziano le riprese del primo dei tre film che vedranno la nostra città protagonista in pratica fino all’arrivo dell’estate. Le riprese interesseranno numerose location, mettendo in risalto gli angoli più interessanti della nostra città dove “gireranno” attori molto amati dal grande pubblico che ancora sono top secret.
“Abbiamo lavorato molto, insieme a Nicoletta Morici per portare in città produzioni stanziali e non soltanto ‘mordi e fuggi’ come troppo spesso accade – dice il Presidente di  Civitafilmcommission, Piero Pacchiarotti – Civitavecchia è ormai città ambita dalle produzioni che però hanno bisogno di accordi mirati e risposte precise da parte delle istituzioni locali che ad oggi mancano totalmente. In una città dove si parla solo di opere da chiudere o da non realizzare, noi lavoriamo praticamente da soli proponendo nuove idee e prospettive di sviluppo che possono concretizzarsi però solo con la programmazione a tavolino fra tutte le parti sociali della città. Nonostante le difficoltà stiamo mantenedo in vita una manifestazione internazionale di cinema che è già una vera vetrina a cui guarda il mondo intero; infatti a circa 10 mesi dalla sesta edizione dell’ITFF abbiamo già superato le 400 opere iscritte e per il sesto anno consecutivo siamo avviati a battere il record di iscrizioni. Una manifestazione che cresce anche grazie alla collaborazione e alla partecipazione di numerosi istituti scolastici locali, studenti e filmaker del territorio a cui vengono dati spazi importanti dove esprimersi e scambiare esperienze con realtà provenienti da tutto il mondo. Ad oggi siamo anche in grado di presentare un progetto di facile realizzazione per un museo del cinema autofinanziabile con i soli introiti di quel 20% di crocieristi che ormai non vanno più a Roma ma girano spersi e con poche idee in città, ma che data l’importanza del materiale che sarebbe esposto attirerebbe visitatori, studenti ed amanti del cinema da tutta Italia. La Civitafilmcommission, che si rammenta è una associazione senza scopo di lucro, rimane quindi in attesa di un segnale preciso da parte delle istituzioni cittadine e rimane sempre disponibile ad incontri ed accordi che aiutino la nostra città a crescere e svilupparsi”.

Nella foto: Laura Delli Colli, (Presidente dell’SNGCI, Presidente dei Nastri d’Argento e membro del consiglio di amm.ne del Festival di Roma) premiata a Civitavecchia alla presenza del rappresentante della stampa estera Dundar Kesapli da Piero Pacchiarotti

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY