Anche il “Marconi” celebra Shakespeare

0
257

CIVITAVECCHIA – Come è noto, il 23 aprile è stata la ricorrenza del quattrocentesimo anniversario della morte del grande drammaturgo inglese, W. Shakespeare.
In tutta Europa si stanno svolgendo attività di ogni tipo per ricordare l’enorme ricchezza che il Bardo ha lasciato all’umanità.
Il liceo scienze applicate del G. Marconi di Civitavecchia ha aderito simbolicamente al programma per le celebrazioni shakespeariane del 2016 -Shakespeare lives- con #HamleTw, in partnership con la comunità di TwLetteratura.
La classe IV B, guidata dalla prof. Camilla De Iorio, ha proposto la lettura e riscrittura dell’Amleto in versione integrale con testo inglese a fronte, secondo un calendario condiviso (dal 1 aprile al 23), traducendo per ciascuna scena impressioni, emozioni, osservazioni, in brevi messaggi di 140 caratteri.
Cinque le classi del Marconi che hanno aderito all’iniziativa, ciascuna apportando contributi diversi.
La IV E, seguita dalla prof.sssa Andreoli, ha partecipato come globe groundlings, indossando i panni di un pubblico vero al tempo di Shakespeare.
La IV C , la III D e la II A, guidate dalle prof.sse Valdi e De Iorio, hanno riscritto l’opera con con citazioni e commenti anche in lingua inglese, seguendo l’approccio classico della lettura condivisa. La prof. Valdi ha curato l’aspetto tecnico del progetto salvando tutti i tweet tramite rt, a loro volta effettuati dal responsabile di ciascuna classe nella pagina @LiceoSAMarconi, in modo da poter comporre più tweetbook come memoria storica dell’intero percorso.
Il progetto, che attualmente ha assunto una rilevanza nazionale, grazie alla partecipazione di diverse scuole, sarà presentato in queste ore a Matera 2019, al Festival Women’s Fiction Festival e al Salone Internazionale del Libro, a Torino, il 12 maggio.
Anche Raitre, con la trasmissione Pane Quotidiano, ha voluto offrire agli alunni della scuola civitavecchiese, la possibilità di illustrare i punti fondamentali del progetto, invitandoli alla puntata del 22 aprile interamente dedicata a Shakespeare .
Da tempo i ragazzi della IV BSA avevano cominciato a lavorare in chiave interdisciplinare, approfondendo la biografia e le opere di Shakespeare, soffermandosi in particolar modo sui Sonetti e successivamente sulle tragedie: Amleto, Macbeth, King Lear, Otello, nonché Romeo e Giulietta. I testi sono stati letti e analizzati in classe, sia dall’insegnante di Lettere che di Lingua inglese, il prof. Zonta.
“Amleto e Macbeth sono stati esaminati anche attraverso l’interpretazione cinematografica – spiega la Prof.ssa De Iorio – Si è quindi passati alla decisione di leggere l’Amleto secondo l’edizione integrale e con il testo inglese a fronte. Per una contestualizzazione più precisa e per avviare gli alunni ad una lettura critica, consapevole e personale, la classe si è divisa in gruppi: alcuni alunni hanno riesaminato la trilogia di Sofocle: Antigone, Edipo re, Edipo a Colono, da loro lette in II liceo, altri l’Orestea di Eschilo, altri ancora hanno letto il testo integrale di Macbeth e altri King Lear, soffermandosi su quelle tematiche che apparivano loro simili e nel contempo diverse rispetto al testo shakespeariano, quali ad esempio il male, la giustizia, la vendetta, la Fortuna, il dubbio, ecc. Pertanto, alla classe IV B e alla sua insegnante, è stato affidato dalla comunità di TwLetteratura il compito di seguire il progetto #HamleTw sul piano didattico. Gli alunni hanno letto l’Amleto attraverso gli occhi di Oreste, Clitemnestra, Egisto, Elettra, Edipo, Giocasta, Antigone, Creonte, Macbeth, King Lear, ma anche attraverso liberi riferimenti a testi letterari classici incontrati durante il loro percorso scolastico, nella certezza che i “classici” possano ancora essere letti dai giovani paradossalmente usando, in modo consapevole e responsabile, quei Social Networks, che tanto contrassegnano oggi la loro vita. Un vivo ringraziamento al nostro Dirigente scolastico, prof. Nicola Guzzone e a tutta l’equipe di TwLetteratura, in particolar modo al dott. Pierluigi Vaccaneo, che ci ha sempre incoraggiato e sostenuto in questa esperienza meravigliosa di lettura condivisa del grande maestro di vita per l’uomo di ogni tempo, W.Shakespeare”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY